Cerca nel sito
Messico misteri Colima La Campana

Messico, i misteriosi petroglifi di Colima

Ritrovati decine di petroglifi che coprono un arco temporale di ben 3000 anni

Rovine in Messico
istockphotos
La Campana con il Volcàn de Fuego sullo sfondo
PERCHE’ SE NE PARLA
Quando si trova una incisione antica, un manufatto, è già un successo. Ma quando se ne trovano centinaia è una vera rivoluzione. E se queste centinaia risalgono addirittura ad epoche diverse, si tratta di una scoperta campale. E’ quello che è successo in Messico, nei pressi del sito archeologico de La Campana: sono stati ritrovati dagli archeologi 108 petroglifi che risalgono a differenti epoche. Abbastanza da coprire un arco temporale di ben 3000 anni. Una sorta di enciclopedia su pietra del Mesoamerica. Il sito, che si trova presso l'area urbana di Colima, è stato abitato per quasi 3000 anni, e i petroglifi ne riportano un pezzetto di storia. Ognuno a modo suo: con incisioni di figure astratte, animali, fiori, volti umani. Su pietre del peso di tonnellate o pochi grammi.
 
PERCHE’ ANDARE
Il sito de La Campana è stato uno dei centri abitati più popolosi del centro America pre-ispanico. La civiltà Capacha ha vissuto qui sin dal 1500 a.C., e ha lasciato a testimonianza massicci complessi, tra cui piramidi a base quadrata basse e ampie. Ma diversi gruppi etnici si sono succeduti nei 3000 anni in cui è stato abitato, lasciando ognuno una traccia, tra cui i petroglifi appena rinvenuti. Il Volcàn de Fuego alle spalle del sito rende lo scenario particolarmente pittoresco.
 
DA NON PERDERE
I siti archeologici di Colima si estendono per diversi chilometri. Comprende insediamenti Capacha, ma anche villaggi e quartieri ‘periferici’. Il complesso più ampio è El Chanal, e si estende per 50 ettari. Quello noto come La Campana è quindi solo una parte dell’estesa area abitata in epoca preispanica, ma essendo il principale centro economico e religioso è quello più interessante da visitare. A dire il vero, ad oggi gli archeologi ne hanno solamente dissotterrato quella che si suppone essere una minuscola percentuale del totale.
 
PERCHE’ NON ANDARE
I siti archeologici pre-ispanici in Messico sono molti. Alcuni vastissimi e imponenti, altri più piccoli, ma pittorescamente custoditi dalla giungla. Se non avete mai visitato Teotihuacan, Montalban, Chicen Itza, Palenque (solo per citare i più noti) dovrebbero necessariamente venire prima. 
 
COSA NON COMPRARE
Purtroppo i souvenir dozzinali che si trovano nei luoghi turistici del Messico sono pressoché identici ovunque, e scimmiottano le icone Maya e Azteche con poca classe. L’artigianato nel Paese è ricco e fiorente, puntate su quello. 
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100