Cerca nel sito
Messico Teopanzolco piramide

Messico, c’è una piramide… nella piramide

Il sisma del 2017 ha portato alla scoperta di un tempio all’interno della piramide di Teopanzolco

Messico
istockphotos
Sito azteco di Xochicalco
PERCHE’ SE NE PARLA
Nel settembre 2017 un violento terremoto ha colpito il Messico centrale. In seguito al sisma, sono stati danneggiati alcuni dei templi del sito archeologico di Teopanzolco, nell’odierna città di Cuernavaca. Ma quando gli archeologi si sono apprestati a realizzare i rilievi per mettere in sicurezza il sito, hanno fatto una importante scoperta: all’interno della principale piramide del sito si celava un altro tempio, più antico, dedicato a Tlaloc, antica divinità dell’acqua piovana. Questo edificio risalirebbe alla prima fase di costruzione di Teopanzolco (1150 a.C. circa), quando nell’area si insediarono i Tlahuicas. A loro succedettero i Mexica, meglio noto come Aztechi, che costruirono sopra gli antichi templi le loro più grandi e imponenti piramidi, espediente architettonico piuttosto comune per l’epoca. Si suppone che la piramide di Teopanzolco abbia fatto da modello per il Templo Mayor dell’antica Tenochtitlan, oggi Città del Messico. 
 
PERCHE’ ANDARE
Il sito archeologico di Teopanzolco si trova nello stato di Morelos, e si compone di 14 edifici. La piramide principale è in realtà suddivisa in due templi, uno dedicato a Tlaloc e uno a Huitzilopochtli (divinità del sole). Costruita in due fasi - ora, grazie alla nuova scoperta, sappiamo che sono 3, l'ultima non fu mai completata, e non si conosce con certezza la ragione. Forse l’arrivo dei conquistatori spagnoli impose alla popolazione di spostarsi. In origine erano i Tlahuicas ad abitare la città, inglobata successivamente nell’impero Azteco.
 
DA NON PERDERE
Una delle scoperte più interessanti avvenute a Teopanzolco è quella di una sepoltura di massa: 92 tra uomini, donne e bambini vittime di cerimonie sacrificali, delle quali portano evidenti segni. Questi rituali macabri portarono gli spagnoli a definire il sito ‘casa del diavolo’.  
 
PERCHE’ NON ANDARE
Cuernavaca, l’odierna città in cui si trova il sito, non è una tappa comune in un tour del Messico classico. Eppure la città è bella e interessante, e lo stato di Morelos è un vero paradiso naturalistico, oltre che ricco di siti archeologici. Il sito di Teopanzolco è probabilmente superato in meraviglia dal più famoso sito di Xochicalco.
 
COSA NON COMPRARE
L’artigianato messicano è ricchissimo, e cambia di Stato in Stato. Evitate di acquistare i souvenir dozzinali uguali in tutto il Paese. 
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Messico
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100