Cerca nel sito
Lombardia Mantova città felici classifica

Mantova, la città più felice d'Italia

Benvenuti nella città dei Gonzaga: un luogo dal fascino antico, quasi immutato nel tempo, e un'atmosfera accogliente e positiva

Mantova
iStock
Mantova
PERCHE' SE NE PARLA Mantova capitale d'Italia in fatto di qualità di vita. Secondo la classifica 2016 di ItaliaOggi-Università La Sapienza, è la new entry sul gradino più alto del podio, dopo un dominio, incontrastato dal 2001, di Trento, che scivola al secondo posto. A seguire Belluno, che passa dall'ottava posizione alla terza. Ultimo posto per Crotone. Male anche per Roma, che precipita tra le province con qualità della vita insufficiente. Raggiunge l'88 posto, perdendo 19 posizioni rispetto al 2015 e ben 31 rispetto all'anno precedente. 
 
Deludono le grandi aree urbani, che perdono tutti punti preziosi, eccetto Torino. Che sale di 6 posti rispetto all'anno scorso e si piazza 70esima. Milano e Napoli perdono, invece, 7 e 5 posizioni, arrivando rispettivamente al 56esimo e al 108esimo posto. Ma, tra le grandi metropoli, la peggiore è proprio la Capitale. 
 
PERCHE' ANDARCI Un fascino antico, quasi immutato nel tempo, e un'atmosfera accogliente e positiva. Universalmente conosciuta come la città dei Gonzaga, che la resero una delle più belle città del Rinascimento, è stata dichiarata nel 2008, assieme a Sabbioneta, Patrimonio Unesco. Qui trovate tantissimi musei, chiese, luoghi d'arte e palazzi da visitare. Ammirate innanzitutto la skyline da ponte di San Giorgio, poi scoprite il Castello di San Giorgio, famoso per le sue quattro torri, fra cui la Torre di Nord-Est che ospita la Camera degli Sposi del Mantegna. Procedete poi verso Piazza Sordello, cuore rinascimentale, con il suo Palazzo Ducale e il suo Duomo, la Cattedrale di San Pietro.
 
DA NON PERDERE Per una bella visita culturale, l'imbarazzo della scelta: da Palazzo Ducale ai musei civici di Palazzo Te e Palazzo San Sebastiano, al Museo Diocesano "Francesco Gonzaga" e il Teatro Scientifico del Bibiena. Non dimenticate la Casa di Rigoletto, edificata nel XV secolo, alle spalle del Duomo. E se volete omaggiare Virgilio, c'è il Parco di Piazza Virgiliana, con tanto di monumento inaugurato il 21 marzo 1801, e Piazza Broletto con la sua statua. E poi la splendida villa del Te dell'architetto e pittore Giulio Romano.
 
PERCHE’ NON ANDARCI Quale ragione ci potrebbe mai essere per non visitare questa bella città? Neanche i 45 minuti dello shuttle che collega l’aeroporto di Verona a Mantova offrirebbe una risposta adeguata.
 
COSA NON COMPRARE Nella terra della sbrisolona, delle schiacciatine e dei tortelli di zucca, la cucina resta radicata nelle tradizioni dei propri ingredienti principali. La natura del territorio e le sue risorse hanno portato a individuare gli elementi base del mangiare mantovano: il maiale, la selvaggina, il pesce d’acqua dolce, il riso, Grana Padano e Parmigiano Reggiano. Lasciate stare piatti e portachiavi. Fatelo per voi.
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100