Cerca nel sito
Liverpool Yesterday Beatles Londra Regno Unito Help!

Liverpool: “Yesterday” dei Beatles compie 50 anni 

Tutto nasce da un sogno: McCartney compose l’intera melodia mentre dormiva. Si svegliò d’un colpo e raggiunse il piano

Liverpool
Courtesy of ©istockphoto
Liverpool
PERCHE' SE NE PARLA E' la loro terra, dove il mito è nato, dove la musica mondiale ha cambiato rotta. Liverpool è la città dei Beatles, e tutto qui ricorda loro. Soprattutto in occasione di un compleanno davvero speciale: due delle loro canzoni, alcune delle principali, compiono quest'anno 50 anni. Parliamo innanzitutto di Yesterday, composto da Paul McCartney ma accreditato alla coppia Lennon/McCartney. Pubblicato nell'album Help!, che comprende il famosissimo omonimo singolo, secondo il Guinness Book of Records è la canzone che vanta il maggior numero di cover di sempre, con più di 1.600 versioni registrate. Secondo i biografi di McCartney e dei Beatles, il primo compose l'intera melodia in sogno, nella sua stanza nella casa della sua fidanzata Jane Asher e della sua famiglia, in Wimpole Street, a Londra. Al risveglio, corse ad un pianoforte e suonò il pezzo, per evitare che scivolasse nei recessi della sua mente.
 
PERCHE' ANDARCI Liverpool non è soltanto la città dei Beatles, ma anche un'importante destinazione turistica ricca di palazzi, teatri, musei e gallerie d'arte. Una storia affascinante di oltre 800 anni, ma anche moderne attrazioni turistiche e un'atmosfera giovane e originale. Dichiarata Patrimonio dell'Umanità, ospita il più elevato numero di famosi edifici di qualsiasi altra città al di fuori di Londra. I palazzi storici e gli ambienti suggestivi della città negli ultimi anni hanno attratto anche i registi del mondo del cinema, e l'hanno resa la seconda città più filmata del Regno Unito.
 
DA NON PERDERE Una tappa obbligata per chiunque decida di andare a Liverpool, è la sede del più grande museo della band. The Beatles Story si trova nel complesso portuale dell'Albert Dock, sede di altri musei e antico deposito commerciale per i mercantili. Il museo vi propone un un lungo viaggio nel tempo, che parte alla fine degli anni Cinquanta e si protrae per più di un decennio. Per ricordare i fab four, concedetevi un tour a bordo del classico black cab: tra le tappe, il quartiere di Penny lane, il parco di Strawberry Fields, anche Mendips e 20 Forthlin Road, rispettivamente le dimore d'infanzia di John Lennon e Paul McCartney. Il Cavern Clu, invece, è il locale simbolo dei Beatles, dove mossero i primi passi: si trova in Mathew Street al numero 10. Infine lo sapevate che Strawberry Fields Forever, una delle canzoni più celebri del gruppo, prende spunto dal nome di un orfanotrofio presente a Liverpool? Risale al periodo storico vittoriano, ed è situato nel quartiere di Woolton.
 
PERCHE' NON ANDARCI Solo un consiglio: evitate di noleggiare una macchina. Qui la benzina e i costi sono molto più alti che nel resto d'Europa. La rete trasporti funziona molto bene, e la città è ben collegata. Unica accortezza: qui fa fresco anche d'estate, quindi prevedete un doppio guardaroba per la sera.
 
COSA NON COMPRARE Magliette, bus, orsacchiotti e portachiavi: per uno shopping "leggero" a Liverpool troverete di tutto. E poi come poteva mancare lo Yellow Submarine proposto in varie forme e materiali? Qui, inoltre, è molto forte la fede calcistica: sciarpe, bandiere e tazze ovunque. Solo per chi ha la testa nel pallone.
 
*****AVVISO AI LETTORI****** 
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook 
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Regno Unito
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati