Cerca nel sito
Liguria Bandiere Blu Mare spiagge

Liguria, un mare da sogno

Venti vessilli Fee coronano la regione sul Tirreno la più "blu" d'Italia, tra conferme e smentite

Liguria, mare, scogliera
Courtesy of @Google
Liguria
PERCHE’ SE NE PARLA In Liguria le bandiere blu restano venti ma la Foundation for Environmental Education (FEE) ritira i vessilli di Camporosso e Sanremo in provincia di Imperia. E premia Santo Stefano al mare in provincia di Imperia, e Pietra Ligure, in provincia di Savona. Con venti 'bandiere blu', la Liguria si conferma anche quest'anno la regione con il maggior numero di spiagge 'promosse'. Il Porto Mirabello della Spezia è la new entry che si unisce a Portosole di Sanremo, Marina degli Aregai (Santo Stefano al Mare), Marina di San Lorenzo, nell'Imperiese,  Marina di Andora, Marina di Alassio, Marina di Loano, la Vecchia Darsena di Savona, Cala Cravieu di Celle Ligure, la Marina di Varazze, il Porto Internazionale Carlo Riva di Rapallo , la Marina di Chiavari, la Marina di Porto Venere, Porto Bocca di Magra (Ameglia) , il Porto Lotti.
 
PERCHE’ ANDARCI Se avete voglia di vedere il meglio della Liguria, ecco qualche consiglio. Si parte da Genova, per visitare attrazioni come l'Acquario di Genova, il Bigo, il Galata Museo e, ovviamente, tutto il centro storico. Si prosegue con Camogli, la città degli innamorati, e le attrattive del Golfo del Tigullio, che comprende Rapallo e Portofino. Triora, infine, è un borgo medioevale reso famoso da un processo alle streghe nel medioevo.
 
DA NON PERDERE Se si parla di mare, un paragrafo a parte, il più importante, deve essere dedicato alle Cinque Terre, la parte naturale più incontaminata e affascinante della Liguria. Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Monterosso e Vernazza sono i paesi che danno vita a questo eccellente territorio dalle scogliere a picco sul mare, facente parte di un Parco Nazionale e dal 1997 Patrimonio Unesco. 
 
PERCHE’ NON ANDARCI Perché non andare in Liguria? Ma sembrano domande da farsi?!?
 
COSA NON COMPRARE In una terra come quella ligure, non si può tornare a casa semplicemente con una calamita o un posacenere. Ed ecco che nella lista dei ricordi sarebbe meglio inserire i seguenti: gnocchi o trofie al pesto, focaccia col formaggio, farinata, pinolata e la prescinseua. Decisamente meglio.
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per distretto Cinque Terre
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100