Cerca nel sito
Giardino Ninfa Latina Gaeta Sperlonga Norma Natura

Lazio: Giardino di Ninfa "il più romantico del mondo" 

Il New York Times premia il monumento naturale della Repubblica Italiana in provincia di Latina. Ma qui di eccellenze ce ne sono anche tante altre...

Giardini di Ninfa
© www.prolocoroma.it
Giardini di Ninfa
PERCHE' SE NE PARLA Il Giardino di Ninfa, il monumento naturale della Repubblica Italiana in provincia di Latina, è stato definito dal New York Times "il più bel giardino romantico del mondo". Si trova nel territorio del comune di Cisterna di Latina, al confine con Norma e Sermoneta. Si tratta esattamente di un tipico giardino all'inglese, iniziato nel 1921 da Gelasio Caetani, nell'area della scomparsa cittadina medioevale di Ninfa, di cui oggi ci sono stati tramandati, restaurati durante la creazione del giardino, soltanto alcuni ruderi. Negli otto ettari di giardino s'incontrano 1300 specie botaniche; accanto al laghetto, invece, spicca un'oasi di circa 1800 ettari che punta a proteggere 152 specie ornitologiche, tra cui rapaci come il Falco Pellegrino e il Barbagianni. Il Giardino di Ninfa si può visitare solo da aprile a ottobre ogni primo sabato e domenica del mese, la terza domenica di aprile, maggio e giugno e la prima domenica di novembre.
 
PERCHE' ANDARCI La provincia offre tanto, ma non potete non partire dalla città di Latina. Una volta giunti qui, non potrete perdere Piazza del Popolo, il Municipio, accostato all'alta torre civica, in stile medievale, Piazza del Quadrato e quella della Libertà, sulla quale si affaccia il palazzo del Governo, divenuto oggi Prefettura. Da visitare inoltre il Parco Nazionale del Circeo, che nella sua parte settentrionale ricade nel territorio appartenente al comune di Latina. La città ha dato i natali anche a Manuela Arcuri, Mauro Cascio e Tiziano Ferro.
 
DA NON PERDERE Nella provincia le aree naturali tutelate sono il Parco Urbano di Monte Orlando a Gaeta, il Parco Naturale dei monti Aurunci ed il Parco Suburbano di Gianola. Per chi ama il mare, il litorale e le isole di Ponza e Ventotene sono la principale attrattiva turistica della zona grazie al mare incontaminato. Lungo la fascia costiera si trovano anche piccoli laghi di grande interesse naturalistico, come il Lago di Fogliano e il Lago di Sabaudia.  Ma poi ci sono anche i piccoli paesi: Norma, Sermoneta, Priverno, Ninfa, Ventotene, Terracina e Fossanova offrono antiche architetture ricche di storia e leggenda. 
 
PERCHE' NON ANDARCI Qui il turismo, se non fosse per le aree balneari, non è ancora ben radicato, forse anche a causa di una scarsa preparazione delle strutture e degli enti predisposti: eppure tutta la provincia merita una bella gita. Magari d'estate, quando si possono alternare giornate nel bel mare con brevi gite fuori porta: non ve ne pentirete. 
 
COSA NON COMPRARE Non c'è molto da comprare nella zona, quindi è una ragione in più per puntare ad assecondare i vostri sensi gastronomici: tra le grandi eccellenze, la mozzarella di bufala a Sperlonga e Gaeta, il prosciutto a Bassiano, la cioccolata a Norma, le olive a Gaeta e i biscotti a Sermoneta. Mica poco.

Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100