Cerca nel sito
Laos Piana delle Giare

Laos, nuove Giare nella misteriosa piana

Nuove scoperte nella curiosa località laotiana punteggiata di megaliti a forma di giara

Laos
istockphotos
Piana delle giare
PERCHE’ SE NE PARLA
Un mistero di oltre 2000 anni si è arricchito di nuovi tasselli, che tuttavia hanno solo esteso ulteriormente l’enigma senza risolverlo. L’area nota come ‘Piana delle Giare’, nel Laos settentrionale, si è allargata in seguito alla scoperta di diverse nuove megalitiche sculture. Si tratta di un sito sulla cui origine e funzione non c’è ancora certezza (monumenti funebri? religiosi?), un luogo davvero singolare, punteggiato – letteralmente – di gigantesche giare di pietra che gli archeologi datano nell’età del ferro asiatica, tra il 500 a.C. e il 220 d.C. In verità è sbagliato parlare di un sito, perché in verità di tratta di quasi 100 località, alcune più grandi, altre più piccole, in cui sono state trovate centinaia di giare (ad oggi se ne contano quasi 500).
 
PERCHÉ ANDARE
La Piana delle Giare si trova nella provincia di Xiangkhouang. Si tratta di un luogo davvero misterioso e curioso, non particolarmente noto al di fuori del paese asiatico (che, a sua volta, non vanta il turismo dei paesi vicini). Non sono visitabili tutti i siti perché questa zona del Laos non è stata completamente bonificata dalle mine lanciate dagli aerei americani durante la guerra del Vietnam. Ma sono perfettamente visitabili i siti 1, 2 e 3. Per recarvisi, solitamente i viaggiatori fanno base nella città di Phonsanvan, non particolarmente attraente di per sé, ma immersa in una natura rigogliosa che merita decisamente qualche giorno di esplorazione, tra risaie e colline di una bellezza struggente. 
 
DA NON PERDERE
Molto interessante dal punto di vista storico è il Centro informazioni sulle bombe inesplose, che permette di avere una panoramica su una pagina drammatica di storia del sud-est asiatico. Si tratta di vicende non particolarmente note al grande pubblico, che tuttavia hanno fortemente caratterizzato lo sviluppo del paese. Ancora oggi il tema degli ordigni inesplosi è all’ordine del giorno. In ogni caso, gli orrori della guerra non possono distrarre dalla bellezza struggente di questo paese ancora così autentico e così meravigliosamente genuino. 
 
PERCHE’ NON ANDARE
Naturalmente per evitare le mine basta attenersi ai sentieri ufficiali e non andare a zonzo nella natura, specialmente se vi sono cartelli di avvertimento. Detto ciò, il Laos è una meta davvero speciale, ma adatta a chi ha spirito di adattamento, senso dell’avventura, e ama i viaggi naturalistici. Non ha affatto i servizi della vicina Thailandia, o del Vietnam, per intenderci. 
 
COSA NON COMPRARE
Il turismo in Laos si concentra in pochi posti, e difficilmente incapperete nel ‘rischio’ di acquistare souvenir dozzinali. È invece facile sbagliare valutazione e finire per fare turismo poco sostenibile, per esempio avvalorando lo sfruttamento degli elefanti (informatevi prima di partecipare a una escursione apparentemente innocua) o affidandosi ad agenzie straniere anziché sostenere quelle locali. 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Laos
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100