Cerca nel sito
Montesilvano Pescara Abruzzo gastronomia festival arte

I migliori chef d'Italia s'incontrano in Abruzzo

Parte oggi a Montesilvano Colle la terza rassegna artistica ed enogastronomica "Da Nord a Fud"

Montesilvano, Abruzzo, mare
Courtesy of ©www.abruzzo-turismo.com
Montesilvano
PERCHE’ SE NE PARLA Parte oggi a Montesilvano Colle, in provincia di Pescara, “Da Nord a Fud”, la terza rassegna artistica ed enogastronomica promossa dall’associazione “Fud Espressioni di Gusto” e dal Br1 Cultural Space di Montesilvano. Dopo il successo dell’edizione 2014, dedicata agli chef abruzzesi stellati ed emergenti, e degli eventi del 2015, quando ad animare Montesilvano Colle sono stati cuochi e artisti under 30, l'obiettivo quest'anno è quello di portare le influenze culinarie e artistiche provenienti da tutta Italia all’interno del Br1, lo spazio polivalente che sorge in piazza Belvedere, in un palazzo del 1700 ristrutturato che da novembre ospita le sperimentazioni dello chef Daniele D’Alberto. Ad alternarsi ai fornelli del Br1 saranno i seguenti chef: Simone Cipriani (Toscana), Paolo Griffa (Piemonte), Gianni Dezio (Abruzzo / Venezuela), Andrea Zazzara (Lombardia), Alessandro Bellingeri (Trentino Alto Adige), Andrea Barbera (Calabria). Ad impreziosire l’atmosfera saranno poi le opere di giovani e talentuosi artisti: la pittrice Annamaria Maciechowska e i fotografi Klim Kutsevskyy, Lorenza Daprá, Alessia Stranieri, Valeria Trasatti e Chiara Lombardi.
 
PERCHE’ ANDARCI La parte turistica di Montesilvano è situata per la maggior parte sul lungomare a nord ed è collegata a Pescara da un lungomare fiancheggiato da una splendida spiaggia, la stazione balneare è una delle più apprezzate e frequentate dell'Abruzzo grazie alla comodità dell'accesso e alla vicinanza alla numerose attrattive del capoluogo. 
 
DA NON PERDERE Fuori del centro abitato la Chiesa della Madonna della Neve, nella facciata particolari romanici e con l'antico affresco della Vergine in trono col Bambino seduto in grembo. Nel centro, invece, il Palazzo Delfico dalla struttura barocca, con ornamenti tipici secenteschi e un grande stemma gentilizio. Da vedere anche la Chiesa di S. Michele e quella di S. Antonio; interessante il moderno Monumento ai Caduti, 1973, dell'artista locale Vinicio Verzieri. 
 
PERCHE’ NON ANDARCI Non sono stati rari gli allarmi inquinamento lungo la costa abruzzese. Pesci che boccheggiano, invasioni di alghe, chiazze schiumose, che hanno provocato gravi danni al turismo balneare, nel pieno della stagione estiva. Gli episodi riguardano gli ultimi due anni, quindi prestate particolare attenzione alle condizioni del mare. Le istituzioni dovrebbero tutelarsi prima del boom, altrimenti l'onomatopea si potrebbe trasformare in crack.

COSA NON COMPRARE Tra gli ottimi piatti della tradizione abruzzese, troviamo la "Pasta alla Chitarra", il "Brodetto" e gli "Arrosticini", gustosi spiedini di carne ovina cotti alla brace. In particolare, il panorama della cucina costiera offre varietà di pesce azzurro e da fondo, dal crudo al brodetto, dai fritti agli arrosti. Da evitare assolutamente le calamite incorniciate da delfini e fico d'India.

Leggi anche:
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati