Cerca nel sito
Grecia Tessaglia Volos Archeologia Scoperta

Grecia, la città nascosta sotto la collina

Ci sono voluti 2500 anni perché questa antichissima città della Tessaglia rivedesse la luce...

Tessaglia
iStock
Tessaglia
PERCHE' SE NE PARLA Scoperta in Grecia, in Tessaglia, una città rimasta misteriosamente nascosta sotto il terreno di una collina per 2.500 anni. A scoprirla i ricercatori dell’Università di Goteborg e di Bournemouth, i quali avevano iniziato a esplorare le rovine di un villaggio chiamato Vlochos, pensando che si trattasse di un'area di scarso valore. Invece proprio qui hanno  ritrovato resti di torri, mura di protezione e ponti, nonché antichi vasi e monete risalenti al 500 a.C. Si tratterebbe di una città che occupa un’area di 40 ettari: questa fiorì tra il quarto e il terzo secolo a.C. prima di essere abbandonata, forse a causa dell’invasione romana.
 
PERCHE' ANDARCI La Tessaglia è una pianura percorsa dal fiume Peneo tra la catena del Pindo e il massiccio del monte Olimpo. La città più conosciuta qui è Volos, simpatico capoluogo della Magnesia e maggior porto della Tessaglia. Una regione poco turistica, più adatta ad una settimana di relax che ad altro. Ma presenta inestimabili ricchezze. 
 
DA NON PERDERE Il sito delle Meteore, infatti, è di grande interesse e appare inserito nella lista dei Patrimoni UNESCO. Si tratta di monasteri arroccati su imponenti formazioni rocciose. Molto conosciute anche le tre isole: Sporadi, Alonneso, Scopelo. Di nicchia, ma non per questo meno interessanti, i villaggi e le spiagge del Monte Pelio, mitica dimora dei Centauri. Per gli amanti dell'archeologia, da segnalare i musei di Volos e Almyros.
 
PERCHE’ NON ANDARCI Meta adatta ad una vacanza in gruppo. Per chi ha voglia di rilassarsi più che di divertirsi. E senza strafare. Anche perché qui le attrattive turistiche scarseggiano. Ed è un gran peccato.
 
COSA COMPRARE E COSA NO Pochi i souvenir tipici, se non quelli che rimandano alle tradizioni greche in generale. Le riproduzioni di opere d'arte non sono mai il massimo, ma alcune di queste meritano per mancanza di banalità e di approssimazione. Forte anche la tradizione della ceramica, per gli amanti della casa e degli arredi. Poi, ahimè, ci sono le cornici con le conchiglie: tremende.
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per territorio
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100