Cerca nel sito
Elvis Presley anniversario morte 16 agosto 2014 Graceland

Graceland, a casa di Elvis Presley

The King festeggia oggi 37 anni dalla sua morte: nella sua tenuta a Memphis rivive ancora la grande leggenda del rock

Graceland, Elvis Presley
Courtesy of @www.prweb.com
Graceland
PERCHE’ SE NE PARLA Era il 16 agosto 1977 quando Elvis fu trovato morto nel suo bagno personale a Graceland, presumibilmente per un attacco cardiaco. Ma sono molteplici i dati contrastanti sulla causa della sua morte. Nel suo corpo, infatti, furono trovate 14 sostanze medicinali; altri sostengono che fosse dovuta all’obesità. C’è addirittura chi pensa che sia ancora vivo, e che si sia nascosto da qualche parte nel mondo. Ma, dopo tutto, in parte è vero: una leggenda come Presley, il Re del Rock and Roll o più semplicemente The King, è davvero immortale.
 
PERCHE’ ANDARCI Memphis è una delle città americane più famose del Sud. Qui scorre il Mississippi river, il secondo fiume più lungo degli Stati Uniti: le sue rive sono contornate da quasi cinque chilometri di parchi. Beale Street, invece, è la strada più famosa, con più di 25 locali e negozi. Ma la città soprattutto nota per la musica: da non perdere il Sun Studio, leggendario studio di registrazioni dove sono stati incisi i primi lavori di Elvis, Johnny Cash, Ike Turner e molti altri. 
 
DA NON PERDERE Graceland è la maestosa tenuta di Elvis Presley che si trova al numero 3734 del Boulevard Elvis Presley a Memphis, nel Tennessee, dove il cantante ed attore visse a lungo e dove è sepolto. È la seconda residenza più famosa e visitata degli Stati Uniti dopo la Casa Bianca. Attualmente è un museo meta di pellegrinaggi continui da parte di fan di tutto il mondo. Non tutti gli ambienti sono però visitabili, per esempio sono interdetti al pubblico la camera da letto personale di Elvis al piano superiore e la suite principale, il bagno dove fu trovato esanime il 16 agosto 1977, e in generale tutta l'ala superiore della residenza.
 
PERCHE’ NON ANDARCI Città bella, certo, ma troppo lontana. E il Tennessee, per quanto affascinante, non è proprio una tappa di passaggio, neanche se avete un paio di settimane per viaggiare negli Stati Uniti. Peccato…
 
COSA NON COMPRARE Tanti, troppi, i souvenir che rimandano al Re del Rock. Una quantità che infastidirebbe anche il fan più accanito. Poi, d’un tratto, si notano dei piccoli gadget con dei maialini rosa con impressa la scritta “I love bbq”. E comprendi che è decisamente meglio Elvis.
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione Tennessee
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100