Cerca nel sito
Giordania scacchi città antica Humeima

Giordania, ritrovata la pedina più antica del mondo

Una piccola scultura di arenaria potrebbe essere un millenario pezzo degli scacchi

Giordania
istockphotos
Deserto in Giordania
PERCHÉ SE NE PARLA
Non è la scoperta ad essere nuova, ma la sua interpretazione alla luce di recenti analisi: la piccola pietra scolpita ritrovata in Giordania, presso il sito di Humayma, è stata identificata come un pezzo di una scacchiera. In particolare sembrerebbe rappresentare una ‘torre’, e sarebbe la pedina più antica mai ritrovata: ha infatti 1300 anni. La piccola scultura in arenaria presenta due ‘merlature’ e una base piatta, che ricordano con una certa precisione le antiche fattezze degli scacchi islamici, e sarebbe dunque una pedina - non un simbolo religioso come finora creduto. Anche la corrispondenza geografica si allineerebbe con la teoria: gli scacchi si diffusero infatti 1500 anni fa dall’India alla Persia, e successivamente nel Medio Oriente e quindi in Nord Africa. E da lì in Europa: fino ad oggi i più antichi scacchi conosciuti erano stati ritrovati in Norvegia, noti come Scacchi di Lewis.

PERCHÉ ANDARE
Humayma o Humeima, in origine Hawara, era un’antica città che si trovava non lontano da Aqba, lungo la cosiddetta Via Regia – con l’avvento dei romani ribattezzata Via Traiana Nuova. Si trattava di un’importante via commerciale che collegava Egitto, Giordania e Siria. La città fu prospera per molti secoli, abitata inizialmente da pastori nomadi divenuti stanziali, poi dai Nabatei, i Romani, i Bizantini e quindi gli Arabi. L’ultima dinastia che la dominò risale al 750, ed era quella degli Abbasidi. Tante vicissitudini sono impresse nei resti dell’antica città, dove sono ancora evidenti gli impianti idrici e le chiese di origine bizantina, i castrum e le terme romane, e diversi edifici di uso abitativo.

DA NON PERDERE
Humeima si trova a breve distanza da Petra, e vista la meraviglia dell’antica città edomita è davvero difficile reggerne il paragone. Una volta che siete a queste latitudini, è certamente Petra il sito da non perdere, non c’è dubbio alcuno. Anzi, è proprio quello per cui vale la pena venire. Tra le più celebri meraviglie del mondo moderno, Petra è un sogno per gli appassionati di archeologia, con i suoi edifici (per la maggior parte sepolcri) scavati nell’arenaria e intagliati nella roccia che la rendono un luogo unico al mondo. Scopri cosa c'è da sapere prima di partire per la Giordania.

PERCHÉ NON ANDARE
Come accennato, arrivare in Giordania per andare appositamente ad Humeima potrebbe non valere del tutto la pena. Tra l’altro, il sito si trova in una location mal segnalata lungo la desert highway, non esattamente un luogo ospitale dove vi vorreste ritrovare a vagare. In Giordania ci sono siti (archeologici e naturalistici) che meritano certamente di più di essere visitati.

COSA NON COMPRARE
Ad Humeina non c’è il problema di sperperare denaro: non c’è nulla da comprare. In generale invece la Giordania può rivelarsi una destinazione piuttosto costosa: gli ingressi ai siti archeologici, i visti, le guide e gli alberghi nel totale finiscono per pesare sul portafoglio molto più di quanto ci si immagini.
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Giordania
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati