Cerca nel sito
Gela Sicilia Scoperta Archeologia

Gela, scoperto "per caso" un sarcofago di 2500 anni 

I recenti lavori per la rete idrica si sono rivelati particolarmente fruttuosi

Gela, Sicilia
iStock
Gela, Sicilia
PERCHE' SE NE PARLA
A Gela, in via Cicerone, durante alcuni lavori per la rete idrica, è riemerso un sarcofago del V secolo avanti Cristo. Si tratta, secondo Giuseppe La Spina, archeologo e direttore del gruppo archeologico Geloi, di un sarcofago in terracotta di età greca classica, ed è decorato al suo interno da due piccole colonne in stile ionico. Un particolare che fa supporre l'importante status sociale del relativo proprietario. Il reperto è stato danneggiato ed espoliato, come dimostra il fatto che manchi il corredo interno. Ma il rinvenimento è comunque considerato dai ricercatori un "tesoro". Poco tempo fa, inoltre, in via Genova, è stata trovata una necropoli di epoca greca con sepolture scavate nella roccia.

PERCHE' ANDARCI
Gela, in Sicilia, è un'antica città fondata intorno al 688 a.C. da coloni di Rodi e Creta. La sua storia alternò fortune e sfortune. Fu infatti distrutta più volte, prima dai Cartaginesi e poi dal tiranno Finzia di Agrigento. Tra i luoghi principali da vedere durante il vostro soggiorno a Gela, sicuramente la Chiesa di Santa Maria Assunta, completata nel 1844 in sostituzione di una precedente chiesa trecentesca. Qui, recentemente, sono stati eseguiti dei lavori sul pavimento che hanno fatto rinvenire una cripta con diversi corpi e il basamento di un tempio greco. 

DA NON PERDERE
Da visitare anche il Museo archeologico regionale di Gela, che conserva un'interessante collezione di vasi greci, monete, sarcofagi, statue e gioielli provenienti dall'acropoli di Gela e dal limitrofo. Nei suoi immediati dintorni c'è l'Acropoli, che conta, oltre alle abitazioni, anche tre templi. Merita una visita anche Torre Manfria, un'antica torre costiera del XVII secolo, a 7 km da Gela. 

PERCHE’ NON ANDARCI 
Approfittate della bellezza della terra siciliana per una vacanza che coniughi storia, cultura, arte, mare e gastronomia. Il problema principale della Sicilia è la sua rete dei trasporti. Soprattutto chi pensa di poterla girare comodamente in bus potrebbe incorrere in non pochi disagi. Armatevi  di auto propria. E non scordate il navigatore stradale. 

COSA COMPRARE 
La cultura siciliana offre davvero tanto: dalle trottole alle ceramiche, dai quadretti alle marionette. Oltre alle abbondanti e buonissime cose da mangiare. Ci sono anche i tradizionali carretti siciliani: bellissimi da vedersi in un negozio, un po' meno da tenere in casa.
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100