Cerca nel sito
Arazzo Bayeux Cattedrale Frrancia

Francia, risolto il mistero dell'Arazzo di Bayeux

Uno dei numerosi enigmi sul celebre arazzo esposto in Normandia è stato risolto

Bayeux
istockphotos
Cattedrale di Bayeux
PERCHÉ SE NE PARLA
Un’incognita che da tempo era il cruccio di archeologi e storici sarebbe finalmente stata risolta. Il celebre Arazzo di Bayeux sarebbe stato progettato appositamente per la Cattedrale di Bayeux. Molti gli enigmi sulla sua origine, ma uno studio britannico avrebbe trovato le prove certe che il prezioso tessuto coincide perfettamente con una navata originale della cattedrale francese. Un passo indietro per chi non conosce la storia dell’Arazzo di Bayeux: si tratta di una tela ricamata (il termine ‘arazzo’ è in verità inappropriato) di origine medievale che narra gli episodi che hanno portato i normanni a conquistare l’Inghilterra in seguito alla Battaglia di Hastings. Tuttavia non si sa con certezza chi sia la committenza, anche se si propende per il Vescovo di Bayeux, non si conosce la mano che lo ha creato e nemmeno il luogo dove è nato (Francia o Inghilterra?). Dalla seconda metà del 1400 si sa che fu esposto nella cattedrale di cui porta il nome, ma solo con la recente ricerca, frutto di attente misurazioni matematiche e studio delle proporzioni architettoniche, si è compreso che la forma dell’arazzo combacia perfettamente. La soluzione sarebbe la più semplice certo, ma fino ad oggi non vi erano mai state prove certe di questa versione della storia. Anche perché nei secoli era stato rimosso (per evitare venisse rubato) ed è stato quindi custodito in diversi luoghi facendo perdere il filo conduttore della sua vicenda agli studiosi di oggi. 
 
PERCHÉ ANDARE
La Cattedrale di Bayeux è uno splendido esempio di architettura gotica capace di abbracciare alcuni elementi romanici. Si trova nell’omonima città, nel dipartimento di Calvados, in Normandia, ed è stata dichiarata monumento storico. Situata dove un tempo si trovava un foro romano, e successivamente un edificio merovingio, fu realizzata nell’XI secolo (e ricostruita in seguito ad un incendio nello stesso periodo) ma fino al XV secolo continuò a subire modifiche e interventi. Ma oltre alla sua cattedrale Bayeux ha un’altra peculiarità per cui i visitatori si spingono fino a qui: si tratta di un punto di partenza privilegiato per scoprire i luoghi dello Sbarco in Normandia del ’44. La città fu infatti la prima ad essere liberata dai nazisti e da qui De Gaulle tenne il primo discorso sul suolo francese libero. 
 
DA NON PERDERE
La storia ha dunque ‘regalato’ a Bayeux materiale museale importante. Il celebre arazzo è conservato presso il Musée de la Tapisserie de Bayeux assieme ad altri manufatti medievali, esposto in un tunnel che lo dispone a forma di U. Il Musée Mémorial de la Bataille de Normandie offre invece un percorso che racconta questo episodio cruciale per la storia d’Europa, con tanto di attrezzature e cimeli d’epoca. Entrambi fanno parte del Bayeux Musée. E se ciò non bastasse, Bayeux è anche una splendida cittadina, con un centro storico decisamente grazioso. 
 
PERCHÉ NON ANDARE
Non c’è nessuna ragione al mondo per non andare: la Normandia è splendida, Bayeux deliziosa e con una storia interessante. Certo se avete un problema con il clima rigido, meteo uggioso e cieli grigi forse non è la destinazione per voi.
 
COSA NON COMPRARE
Molti dei souvenir classici (come le calamite) a Bayeux evocano scene del famoso arazzo. Pur non essendo oggetti artigianali, perlomeno sarete certi di portare a casa qualcosa che si trova in un solo posto al mondo. Tuttavia se vi discostate appena dal tema dell’arazzo rischiate di incappare negli oggetti dozzinali tipici delle città avvezze al turismo. 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Francia
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati