Cerca nel sito
Prima Visione Festival Firenze Toscana architettura arte musei

Firenze, al via Prima Visione Festival

LUOGO DEL GIORNO - La città vanta un eccezionale patrimonio d'arte, conservato in gran parte negli oltre 70 musei cittadini. Ma è anche tradizione, musica e natura...

firenze
Courtesy of @www.italia.it
PERCHE’ SE NE PARLA Al via Prima Visione Festival, rassegna di concerti eterogenei che coinvolgerà, tra gli altri, anche Dario Vergassola e David Riondino e che si svolgerà dal 14 marzo al 27 aprile all’Auditorium al Duomo a Firenze. La prima edizione del festival prende il via questa sera con Javier Girotto e Innovativo Ensemble in “Mondi Latini”. In questo concerto di musiche latine le composizioni originali del sassofonista argentino incontreranno le musiche di Albeniz, Paganini, De Falla e D’Ambrosio. La rassegna prosegue poi sabato 22 marzo con Innovativo Ensemble in “Verdi Fantasia”. Nel mese di aprile, mercoledì 9, sarà invece la volta di Antonello Salis e Innovativo Ensemble, sul palco con “Verdiana”. Venerdì 18 spazio a La Traviata di Giuseppe Verdi, letta e interpretata da Dario Vergassola e David Riondino con musiche eseguite dal vivo dall'Innovativo Ensemble. Chiudono la programmazione, il 27 aprile, Ches Smith & These Arches.


PERCHE’ ANDARCI Patrimonio dell'umanità UNESCO, è considerata la capitale del Rinascimento, riconosciuta come una delle culle dell'arte e dell'architettura, una delle più belle città del mondo. Firenze, in Toscana, vanta un eccezionale patrimonio d'arte, conservato in gran parte negli oltre 70 musei cittadini. Tra questi di estrema importanza sono la Galleria degli Uffizi, una delle maggiori pinacoteche del mondo, la Galleria Palatina, con le pitture dei "secoli d'oro", la Galleria dell'Accademia con il celeberrimo David di Michelangelo (ma non solo), il Museo Nazionale del Bargello, con le sculture del Rinascimento, il Museo di San Marco, con le opere del Beato Angelico, il Museo Archeologico con una notevole collezione etrusca e egizia.

DA NON PERDERE Se siete amanti della natura, sappiate che la città vanta anche tesori botanici e ambientali. A partire dal Giardino di Boboli, dove arte e natura creano un connubio perfetto, per non parlare del Giardino Bardini, sulle colline vicino al Piazzale Michelangelo, e ancora giardini storici, come il Giardino dei Semplici, o la vasta area delle Cascine.


PERCHE’ NON ANDARCI Sicuramente è un peccato limitare la scoperta della città ad una sola giornata. Troppi tesori autentici che non avrete mai la possibilità di scoprire per bene, anche perché le file per i musei potrebbero spesso richiedere anche un’ora.


COSA NON COMPRARE In vendita anche un ombrellino con i monumenti più caratteristici. Decisamente bruttino. 

Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per territorio
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati