Cerca nel sito
Fano Marche scoperta archeologia

Fano, scoperte medievali nell'area dei giardini

Città marchigiana in provincia di Pesaro e Urbino, Fano è una nota località balneare, il cui Carnevale il più antico d'Italia

Fano, Marche
iStock
Fano, Marche
PERCHE' SE NE PARLA
A Fano, nell’area dei giardini, esattamente in prossimità della statua di Cesare Augusto, sono state riportate alla luce nuove strutture archeologiche. Le strutture si conservano purtroppo solo in minima parte in quanto sono state interessate dalle pesanti demolizioni che tutta l’area subì negli anni ’30 del XX secolo, quando furono abbattuti tutti gli edifici presenti nella zona. Purtroppo la mancanza di elementi datanti non permette di definire una cronologia certa, ma dovrebbero rimandare a un arco cronologico compreso tra il XV ed il XIX secolo. Si tratterebbe di resti di ambienti a carattere abitativo e commerciale

PERCHE’ ANDARCI 
A due passi dalle campagne marchigiane, alla foce del fiume Metauro e sulla riva del mare Adriatico, si trova Fano, città marchigiana in provincia di Pesaro e Urbino, nota località balneare particolarmente famosa per il suo Carnevale, il più antico d'Italia. Nel centro storico l’attrazione di maggiore interesse è il monumentale Arco d’Augusto, da sempre simbolo della città di Fano  e porta dell’antica Via Flaminia. Il monumento si data, secondo l'iscrizione del fregio, al 9 d.C. 

DA NON PERDERE
Altri siti da non perdere sono: la cinquecentesca Fontana della Fortuna,  l'ottocentesco  Teatro della Fortuna, la Rocca Malatestiana, delimitata da cortine scarpate con robusti torrioni angolari e con il Mastio, la Corte Malatestiana, sede del Museo Civico e della Pinacoteca, la Cattedrale, che conserva un pulpito e la barocca Cappella Nolfi del XVII secolo. E ancora la Chiesa di Santa Maria Nuova, la Chiesa barocca di San Pietro in Valle, la Chiesa di Sant’Agostino e le Tombe dei Malatesta, un vero e proprio capolavoro di arte neogotica, ospitate nel sottoportico della Chiesa di San Francesco. 

PERCHE’ NON ANDARCI 
Una bella terra ma non sempre ben collegata con ogni parte d'Italia. Per Fano fate riferimento alla stazione ferroviaria per le linee Milano-Lecce, Ancona-Bologna, linea Falconara-Orte per Roma. O agli aeroporti di Falconara, a 45 km, e di Rimini a 50 km.

COSA NON COMPRARE 
Cercate qualche souvenir che faccia riferimento alle grandi tradizioni culturali locali. Che sono tante. Parliamo dell'arte della tessitura finalizzata alla realizzazione di tappeti, la lavorazione del rame e quella di statue e di monili. Importanti ed apprezzate sono anche le lavorazioni orafe, del ferro battuto, del legno, del vetro e della ceramica. Evitate, invece, le tazze col cuore e le sfere di neve. Si trovano ancora, e troppo spesso, in giro.
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione Marche
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100