Cerca nel sito
Danimarca Copenaghen Vichinghi Musei Rovine

Danimarca, sulle tracce dei Vichinghi

Rinvenuta una tomba vichinga di legno: al suo interno i resti di un uomo e di una donna, probabilmente di origine nobile 

Pietre runiche di Jelling
©iStockphoto
Pietre runiche di Jelling
PERCHE' ANDARCI Rinvenuta in Danimarca una tomba vichinga di legno: al suo interno i resti di un uomo e di una donna probabilmente di origine nobile. L’uomo era sepolto con ceramiche della regione baltica, monete dell’attuale Afghanistan e un’ascia da battaglia. La donna, invece, in compagnia di due chiavi: una è il simbolo del suo potere e del suo status come grande donna; l’altra è caratterizzata da un piccolo santuario quadrato.
 
PERCHE’ ANDARCI La Danimarca e i Paesi nordici sono la patria spirituale e storica dei Vichinghi, il popolo che per primo ha scoperto l'America. Una volta questo popolo terrorizzava i mari e le coste europee con incursioni e saccheggi. Pur essendo soprattutto un popolo di mercanti, oggi si sono trasformati e vivono pacificamente. Lungo tutto il Paese sono presenti resti e musei, scavi e fortezze, per tutti i più curiosi. Tanti i resti e le curiosità, soprattutto, nel Museo Nazionale (Nationalmuseet) di Copenaghen, nel Museo delle Navi Vichinghe di Roskilde e nel Museo Vichingo di Ribe e in quello di Hobro. 
 
DA NON PERDERE A Trelleborg, vicino Slagelse, è possibile ammirare una fortezza vichinga circondata da un muro di cinta dal diametro di 134 m. Nei pressi del museo sono visibili i reperti degli scavi e la ricostruzione di una casa vichinga. Il Porto Vichingo di Bork, invece, aiuta a comprendere usi e costumi della popolazione e permette di vedere imbarcazioni e case ricostruite. Belle le Pietre runiche di Jelling, definite il “certificato di battesimo” del Paese perché testimoniano l’introduzione del cristianesimo a opera di Re Harald Denteblu. 
 
PERCHE’ NON ANDARCI Ciò che attira più della Danimarca, ovviamente, è la sua capitale: Copenaghen è una città molto interessante, degna di un bel weekend. Il problema è il clima: durante i mesi da ottobre a marzo fa davvero freddo, con temperature generalmente sotto lo zero per i mesi di gennaio e febbraio. Il problema, oltre alla neve e alla pioggia, è la luce solare: soltanto 4-5 ore al giorno.
 
COSA NON COMPRARE Oltre allo shopping di moda e ai ricchissimi negozi di artigianato, a volte poco accessibili economicamente, tanti i souvenir cheap a disposizione: i più venduti gli elmi vichinghi, ovviamente in plastica, con le corna. Aiuto.
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100