Cerca nel sito
Cornovaglia Land's End relitto Merchant Royal

Cornovaglia, alla ricerca del relitto più prezioso del mondo

Potrebbe essere stata ritrovata l’ancora del Merchant Royal, l’El Dorado dei mari naufragato 4 secoli fa

Cornovaglia
istockphotos
Land's End, Cornovaglia
PERCHÉ SE NE PARLA
Lo hanno ribattezzato 'El Dorado dei mari', perché la sua ricerca è stata febbrile quanto quella della mitica città, ma il Merchant Royal non è affatto una leggenda. Il galeone che affondò al largo della Cornovaglia il 23 settembre 1641 era pieno zeppo di sterline d’oro, monete e barre d’argento, che il mare ha inghiottito assieme al mai ritrovato relitto. Recentemente, è stata ripescata dal fondo del mare una grossa ancora risalente all’epoca proprio dove si sono perse le tracce del prezioso mercantile: si presume si tratti proprio dell’ancora del Merchant Royal. Il patrimonio affondato corrispondeva a circa un terzo di tutto ciò che possedeva all’epoca la banca nazionale inglese, e l’annuncio della sua perdita oltre a causare un grande shock nell’intero regno scatenò una affannosa ricerca al tesoro sommerso. Ogni tentativo fu vano.
 
PERCHÉ ANDARE
Il Merchant Royal affondò al largo della costa della Cornovaglia, precisamente di fronte al capo di Land’s End, la punta estrema meridionale dell’isola britannica. È un luogo dalla straordinaria bellezza naturalistica, con paesaggi caratterizzati da scogliere rocciose, isolotti sui quali si infrange il mare impetuoso, distese verdi caratterizzati da una ricchezza botanica rara. Pur essendo scarsamente abitato, il promontorio è punteggiato di piccoli e pittoreschi villaggi, come St.Just. Se vi appassionano e le leggende dell’antica Gran Bretagna, questo è il luogo giusto per conoscerle, perché fa da cornice a numerosi miti.
 
DA NON PERDERE
Ci sono molti punti panoramici mozzafiato a Land’s End, ma vi consigliamo particolarmente una gita alle Isole Scilly, arcipelago quasi disabitato che, se non fosse per il clima, sembrerebbe caraibico, con tanto di sabbia bianca e mare cristallino. E non perdete una visita al Teatro di Minack, un singolare anfiteatro degli anni '30 realizzato su ispirazione degli antichi teatri greci e romani. 
 
PERCHÉ NON ANDARE
Non è semplice raggiungere questi luoghi. L’aeroporto più vicino è quello di Bristol, dopodiché vi attende un viaggio di 4 ore in automobile prima di giungere a Land’s End. Fra l’altro, il promontorio non pullula di attività ricettive, quindi potreste doverlo abbandonare presto per trovare alloggio. È un viaggio da fare se si ha tempo a disposizione, e solo con un mezzo privato.
 
COSA NON COMPRARE
Per qualche oscura ragione, esiste un parco di divertimenti a tema, il Legendary Land’s End, ma il suo notevole insuccesso la dice lunga sull’opportunità di spendere soldi per visitarlo. 
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Regno Unito
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati