Cerca nel sito
Cina tomba millenaria donna accovacciata

Cina, una misteriosa tomba millenaria

Torna alla luce una peculiare sepoltura nella regione di Guangdong

Muraglia Cina
istockphotos
Muraglia Cinese
PERCHÉ SE NE PARLA
Nella provincia di Guangdong (Cina sudorientale) e precisamente vicino alla città di Yingde, è tornata alla luce una tomba millenaria, all’interno di una caverna nota come rovine di Qingtang. La sepoltura avrebbe ben 13.500 anni, ma non è solo perché è antica ad essere particolare. La persona defunta, una ragazza di età inclusa tra i 13 e i 18 anni, è infatti stata sepolta in posizione di squat, ovvero accovacciata, ma non sdraiata. Accovacciata come se si reggesse sui piedi. Non solo: è anche senza testa. Un modo molto particolare di manipolare il corpo di una persona defunta, che ha sorpreso gli archeologi ora impegnati ad indagare ulteriormente.
 
PERCHÉ ANDARE
Le rovine di Qingtang non sono altro che una grotta in cui gli abitanti preistorici della Cina orientale vissero. Qui sono stati ritrovati numerosi reperti, come ossa e suppellettili, di diverse epoche storiche, ma attualmente non è un luogo adatto al turismo. Interessante per gli studiosi, non vanta particolari attrazioni per i visitatori. La vicina città di Yingde è invece un luogo che vanta un certo fascino, perché ricca di sorgenti termali e stabilimenti, e immersa in una natura verde e rigogliosa. Una meta ideale per chi vuole conoscere la Cina al di fuori delle megalopoli e dei circuiti più turistici.
 
DA NON PERDERE
Yingde è una città storica, anche se del suo passato è rimasto poco, salvo la peculiare pagoda che si erge incontrastata sullo skyline. Ma è un'altra la ragione per cui questa località è apprezzata: il suo tè nero. si tratta del celebre (per gli estimatori) Yingdehong tea, dal sapore di cacao e il retrogusto dolce, che l’Impero britannico commerciò avidamente visto che la famiglia reale ne andava ghiotta. 
 
PERCHÉ NON ANDARE
La Cina è un paese immenso, e vanta 53 siti Unesco. Nella provincia stessa di Guangdong ce ne sono diversi. Insomma, Yingde non è esattamente una tappa imperdibile vista la scarsezza di attrazioni rispetto a quante ne offre il resto del Paese. Tuttavia le sorgenti termali potrebbero da sole costituire una buona ragione per visitarla. 
 
COSA NON COMPRARE
Il tè è un gradevole souvenir, ma non fate l’errore di acquistarne una varietà di scarsa qualità. 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Cina
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100