Cerca nel sito
Capaci Sicilia Stage Giovanni Falcone anniversario

Capaci, ricordando Falcone

Il 23 maggio di 23 anni l'attentato al Giudice Falcone, alla moglie e a 3 agenti della scorta: per ricordare la strage l'installazione di Salvatore Gottuso...

Strage di Capaci
Courtesy of ©Google
Strage di Capaci
PERCHE' SE NE PARLA Un corpo mutilato ricoperto da un lenzuolo, resti di automobile, terra, sangue e pezzi di asfalto sparsi qua e là. Così Salvatore Gottuso, scultore palermitano, ha voluto ricordare il disastro nel quale, ventitré anni fa, persero la vita il Giudice Falcone, la moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.  Da oggi sino al 24 maggio in via Cavour, angolo via Giovanni Lucifora (a lato della libreria Feltrinelli) sarà possibile ammirare l'installazione artistica "17 e cinquantotto".

PERCHE' ANDARCI Capaci si trova alle pendici di monte "Rullo Rosso", vicino all'autostrada Palermo-Trapani-Mazara del Vallo, facilmente raggiungibile. Una terra che esisteva già nel 1241, quando era ancora un feudo, che venne concesso da Federico II a Roberto da Palermo per i tanti servigi resigli. Il suo centro storico offre un'architettura monumentale di stile barocco, elegante e raffinata. Notevole la chiesa Madre, costruita tra il 1741 e il 1743, a pianta ottagonale, che conserva anche gli affreschi di Giuseppe Trisca nel 1744, ma da visitare anche quella di San Rocco e il castello Pilo.
 
DA NON PERDERE Qui sono state scoperte grotte come quelle delle contrade Carrubella, S. Rosalia, la Portella e di pizzo MiIetta, nonché necropoli come quella di contrada Ciachea, che testimoniano le antiche frequentazioni umane del sito. 
PERCHE' NON ANDARCI Paese interessante, da visitare se siete nei dintorni, meritevole di visita. L'associazione a quell'episodio del 1992 è tanta, troppa, e questo comune avrebbe bisogno e voglia di parlare di vita più che di morte, di speranza che di paura. Ma occorre dare tempo al tempo.
 
COSA NON COMPRARE La Sicilia è una terra ricchissima per un turista alla ricerca di ricordi tradizionali: dal carretto ai pupi, dalla Trinacria alle ottime prelibatezze che soddisfano il palato più ricercato. Il souvenir consigliato, più ricercato ma un po' meno accessibile economicamente, è la tradizionale testa di moro, bella e ricca di cultura.

Leggi anche:
*****AVVISO AI LETTORI****** 
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook 

Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione Sicilia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati