Cerca nel sito
Emilia Romagna Statua Facebook censura

Bologna, la Statua del Nettuno censurata da Facebook

"Contenuti sessualmente espliciti": questa la motivazione. E la vicenda finisce (e si conclude) sul Guardian... 

Statua del Nettuno di Bologna
Courtesy of©iStock
Statua del Nettuno di Bologna
PERCHE' SE NE PARLA Censurata da Facebook la statua del Nettuno, a Bologna, per contenuti sessualmente espliciti. Dopo che la scrittrice bolognese Elisa Barbari l’aveva scelta per la sua pagina personale, la mannaia del social network: “l’inserzione non è stata approvata in quanto viola le linee guida sulle pubblicità di Facebook perché presenta un’immagine con contenuto esplicitamente sessuale che mostra eccessivamente il corpo o si concentra su parti del corpo senza che sia necessario. Non è consentito l’uso di immagini o video di nudo o di scollature troppo profonde, anche se per fini artistici o educativi". La vicenda si conclude addirittura sul Guardian, che ha comunicato che un portavoce di Facebook ha chiesto scusa per l'errore.
 
PERCHE' ANDARCI Città d’arte, cultura e commercio, Bologna è nota per i quasi 40 km di portici, i più lunghi del mondo. Chiamata anche la “Dotta”, per via della sua antica Università, e la “Grassa” per la sua gastronomia, la città si fregia anche del titolo "Città creativa della Musica UNESCO". Piazza Maggiore è una delle piazze più grandi, affascinanti e antiche d’Italia: qui troverete Palazzo D'Accursio, sede del Comune, all’interno del quale troviamo la moderna Biblioteca multimediale Salaborsa e gli scavi archeologici romani visibili dal pavimento in vetro. Tra i principali simboli di Bologna dobbiamo citare la Fontana del Nettuno del Giambologna e le torri medievali. Fra tutte, s’innalzano maestose le Due Torri, quella degli Asinelli (98 metri) e la sua “gemella” Garisenda (48 metri). 
 
DA NON PERDERE Tra statue e monumenti, ecco le sei attrattive turistiche più amate dai turisti secondo gli utenti di TripAdvisor. Porta Galliera, in questo genere, è al top. Seguita dal Monumento a Luigi Galvani e Porta Lame. Quarto, quinto e sesto posto per il Cippo in Memoria dei Carabinieri Mitilini Mauro, Andrea Moneta e Otello Stefanini, l'Oratorio Spirito Santo e il Cippo dedicato ai Caduti di San Ruffillo.
 
PERCHE’ NON ANDARCI Tanto bella quanto complicata per le auto: se volete visitare e soggiornare nella bella città emiliana, lasciate stare la macchina: il centro è Zona a Traffico Limitato. E non è facile distinguerne i confini: rischiate di avere multe una dopo l'altra.
 
COSA NON COMPRARE La statua del Nettuno è anche un souvenir "attirapolvere". Carino, caratteristico, ma tremendamente vintage. Meglio una calamita a forma di tortellino, a questo punto... 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100