Cerca nel sito
Ragusa Sicilia festival libri Mare Unesco

A Ragusa per il festival dei libri

Parte oggi, sino a domenica, la festa dei libri: tanti gli autori in programma, per raccontare il meglio dell'editoria nazionale e della cultura locale

Ragusa
Courtesy of©Wikipedia
Ragusa
PERCHE' SE NE PARLA Parte oggi a Ragusa, sino a domenica 14 giugno, la sesta edizione di "A Tutto Volume", la festa dei libri. Per tre giorni nelle strade, nelle piazze, nei palazzi storici e in luoghi normalmente non destinati a iniziative culturali si tengono incontri, conversazioni e reading che hanno come protagonisti autori di spicco del panorama editoriale italiano. Dalla narrativa all'economia, dalla filosofia alla cucina: gli eventi si svolgeranno in diversi punti del centro storico. Tra gli autori confermati Gherardo Colombo, Diego Fusaro, Antonio Caprarica, Natalia Aspesi, Chiara Saraceno, Filippo Facci, Silvia Truzzi, che dialogherà con Pietrangelo Buttafuoco e Massimo Fini, Roberto Cotroneo, Giulietto Chiesa, Michela Marzano, Vincenzo Imperatore, Raniero La Valle, Francesco Viviano, Lidia Undiemi con Roberto Scarpinato. Per la narrativa Andrea Scanzi, Alessandro Robecchi, Antonio Manzini e Cristina Cassar Scalia.
 
PERCHE' ANDARCI Ragusa è chiamata la "città dei ponti" per la presenza di tre strutture molto pittoresche, ma è anche stata definita "l'isola nell'isola" o "l'altra Sicilia", grazie alla sua storia che si è discostata di molto da quella del resto della regione. In seguito al terremoto del 1693, che la distrusse quasi interamente, fu ricostruita e divisa in due grandi quartieri: da una parte Ragusa superiore, dall'altra Ragusa Ibla, sorta dalle rovine dell'antica città e ricostruita secondo l'antico impianto medioevale. I capolavori architettonici costruiti dopo il terremoto, insieme a tutti quelli presenti nel Val di Noto, sono stati dichiarati nel 2002 Patrimonio dell'Umanità, in quanto preziosa testimonianza dell'arte barocca: 18 i monumenti Unesco in loco.
 
DA NON PERDERE Tre le grandi eccellenze, non in ordine di importanza. Marina di Ragusa, più volte premiata con la Bandiera Blu, si trova a pochi chilometri da Ragusa verso sud, è affacciata sul canale di Sicilia ed è la più apprezzata e rinomatalocalità turistico-balneare della Sicilia Sud-Orientale. Bellissimo il Castello di Donnafugata, a circa 15 chilometri dalla città, sontuosa dimora nobiliare del tardo '800. E da visitare, ovviamente, l'antico centro storico, che offre oltre cinquanta chiese e numerosi palazzi nobiliari. 

PERCHE' NON ANDARCI Il turismo siciliano viene, ahimé penalizzato, da una rete di collegamenti che non gestisce adeguatamente informazioni e vari servizi, soprattutto quelli ferroviari e per bus. A volte per fare poche decine di chilometri potreste impiegare svariate ore. Bellissima terra, per carità, ma occorre armarsi di pazienza. E magari di mezzi propri. 

COSA NON COMPRARE In questa provincia siciliana è molto caratteristica la lavorazione di merletti, ricami e uncinetti. Tradizionale, belli, ma forse un po' di nicchia. Tranquilli, i souvenir enogastronomici della Sicilia sono sempre tra i più graditi in Italia: non potete sbagliarvi.

I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
CONSIGLI PER IL WEEKEND
 
Leggi anche:

*****AVVISO AI LETTORI****** 
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook 

Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione Sicilia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100