Cerca nel sito
HOME  / gusto
veneto liquori prodotti tipici ricette itinerari gastronomici

Torreglia, il Sangue Morlacco che sa di ciliegia

Il liquore di origine dalmata si ottiene dal succo delle marasche stagionato in botti di rovere

cherry brandy liquore
©igorr1/iStock
Cherry Brandy
E' arrivato Halloween e con esso un trionfo di zucche, personaggi mostruosi, ragnatele e sangue. In Veneto il sangue viene persino servito in tavola, ma non è un sangue spaventoso, è un liquore a base di ciliegie marasche che vanta origini dalmate ed estimatori illustri. Il suo nome, Sangue Morlacco, è, infatti, l'invenzione del vate Gabriele D'Annunzio.

LA TRADIZIONE
Sono quasi due secoli che le marasche della costa dalmata vengono trasformate nel delizioso liquore divenuto noto come Sangue Morlacco. Era, infatti, il 1821 quando il genovese Girolamo Luxardo fondò a Zara l'azienda che divenne nota per l'invenzione del Maraschino, assieme al quale cominciò a produrre anche un delizioso cherry brandy allora noto come Visnà, il nome turco della ciliegia acida. Nel 1919, durante la sua impresa a Fiume, Gabriele D'Annunzio, estimatore del liquore, lo volle omaggiare di un nome d'effetto e fu così che lo chiamò Sangue Morlacco. Successivamente alla ritirata delle truppe italiane e tedesche dalla Dalmazia nel 1944, con l'occupazione di Tito, i superstiti della famiglia Luxardo furono costretti a raggiungere la penisola e, a partire dal 1947, misero a dimora le piantine di marasche riprendendo l'attività a Torreglia, in provincia di Padova, che da allora legò indissolubilmente il proprio nome a quello del Sangue Morlacco.

LA DENOMINAZIONE
A dimostrazione di come la cittadina del Padovano si sia profondamente legata alla produzione di questo liquore, il Sangue Morlacco è stato inserito nell'elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT) della regione Veneto.

LE CARATTERISTICHE
Il Sangue Morlacco è un liquore ottenuto dalla pressatura delle marasche e dalla stagionatura del succo ottenuto in botti di rovere. La bevanda che se ne ricava è caratterizzata da un bel colore rosso cupo e dal profumo intenso della marasca che si svela anche al palato donando una bel sapore corposo di ciliegia seguito da un retrogusto estremamente caratteristico.

LA PRODUZIONE
Per ottenere il Sangue Morlacco le marasche, dopo il raccolto, vengono pressate ed il “fiore” del succo viene conservato diventando la materia prima per la produzione del liquore. Occorrono nove mesi di stagionatura in botti di rovere prima che il succo possa essere trasformato nel liquore che, prima di essere imbottigliato, viene sottoposto ad un ulteriore periodo di maturazione all'interno delle stesse botti.

LA CULTURA
Il nome del liquore è frutto della mente creativa di Gabriele D'Annunzio che, per omaggiare la bevanda tanto gradita al suo palato e l'azienda che la produceva, la definì Sangue Morlacco ispirandosi al suo colore rosso cupo, simile al sangue, e al nome di una fiera popolazione dell'entroterra dalmata.

IN CUCINA
Ottimo liscio o con ghiaccio a fine pasto, il Sangue Morlacco è anche un delizioso ingrediente per la preparazione di diversi cocktail internazionali. Si sposa, inoltre, alla perfezione con i frutti di bosco, il gelato ed il cioccolato fondente.

La ricetta: Blood & Sand. Questo cocktail si prepara unendo Sangue Morlacco, Scotch Whisky, Vermouth dolce e succo d'arancia fresco in parti uguali con la tecnica dello shake & strain, ossia shakerando gli ingredienti in uno shaker o in un boston e filtrando il contenuto all'interno di bicchieri precedentemente raffreddati. (luxardo.it)

PRODOTTI TIPICI E RICETTE DAL GUSTO ITALIANO

IL TERRITORIO
Adagiato ai piedi dei Colli Euganei, Torreglia è un comune della provincia di Padova il cui territorio è compreso all'interno dei Parco Regionale dei Colli Euganei. L'abitato è suddiviso in due nuclei, uno più moderno e di recente costruzione, ubicato in pianura, ed uno più antico, storico ed artistico situato in collina.

Leggi anche:
Il dolce nettare del Delta del Po
Idee weekend: 5 soggiorni sui fiumi italiani

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE



Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati