Cerca nel sito
HOME  / gusto
sessantanovesima sagra del carciofo romanesco Ladispoli aprile 2019

Grande attesa per la sagra del carciofo di Ladispoli

Dal 12 al 14 aprile 2019 andrà in scena la 69esima edizione della sagra del carciofo

istockphoto.com
Sagra del carciofo
LA 69ESIMA SAGRA DEL CARCIOFO DI LADISPOLI

Come da tradizione, anche quest’anno la data dell’attesa sagra del carciofo di Lispoli è stata fissata in base al calendario agricolo e alla raccolta dei carciofi; ed infatti, come di consueto si svolgerà in prossimità delle festività pasquali, precisamente il prossimo 12, 13 e 14 aprile nella Piazza dei Sapori.

LA STORIA DELLA SAGRA DEL CARCIOFO

Nata nel 1950 con l’obiettivo di rilanciare Ladispoli, la Sagra del Carciofo Romanesco prese vita grazie ai fondatori della neonata Pro Loco cittadina che, mentre discutevano nella trattoria “La Tripolina” ebbero la brillante idea di sfruttare il prodotto tipico locale: il carciofo. Ortaggio particolarmente diffuso nelle campagne locali e considerevolmente apprezzato. E infatti in quell’anno, il giorno 2 aprile, si svolse la primissima sagra del carciofo Romanesco, la quale riscosse talmente tanto successo da attirare l’attenzione della stampa, aumentando il turismo e incrementando la crescita commerciale del paese. Si tratta della più antica kermesse a livello mondiale dedicata a questo ortaggio, che vanta oltre quaranta tentativi di imitazione.

LA MANIFESTAZIONE

La manifestazione dura tre giorni, dal pomeriggio del venerdì, con l’arrivo dei primi espositori, alla domenica sera, quando si svolge la cerimonia di chiusura con grandi spettacoli pirotecnici. Da ormai molti anni la sagra è anticipata da una manifestazione di carattere gastronomico che prende il nome di "Bi-Settimana Gastronomica’’. Durante questa iniziativa i migliori ristoratori della città propongono diversi menu a prezzo fisso a base esclusivamente di carciofi, dall’antipasto al dessert.

SCOPRI LA BELLEZZA DEL TERMINILLO A POCHI PASSI DA ROMA

IL CARCIOFO TRA STORIA E LEGGENDA

Il Carciofo ha una storia risalente alla notte dei tempi; la sua origine sfuma in miti e leggende, come si evince dal nome originario: “Cynara Scolimus” che richiama alla mente la bella Cynara, trasformata in pianta spinosa da Giove per averlo rifiutato.

LE NOVITA’ DELL’EDIZIONE 2019

La manifestazione di quest’anno presenta alcune novità. Tra queste, i giardini Fedeli ospiteranno ‘Arte, Cultura e Sapori nei giardini’ con la presenza di artisti, operatori con opere del proprio ingegno e coltivatori diretti di carciofi e fragole che somministrano il proprio prodotto. Saranno inoltre presenti le delegazioni internazionali delle città gemellate e ci saranno tantissime altre sorprese per i visitatori.


Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Monumenti nelle vicinanze
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100