Cerca nel sito
HOME  / gusto
sicilia prodotti tipici ricette itinerari gastronomici

Sicilia, da Sciacca la più deliziosa alternativa ai cannoli

L'Ova Murina è un dolce antico nato per sostituire i cannoli nella la stagione estiva

ova murina dolce sicilia ricette
Courtesy of ©TaccuiniStorici.it
Ova Murina di Sciacca
Dall'ingegno e la maestria delle monache della Badia Grande di Sciacca nacque l'Ova Murina, un dolce tradizionale della cittadina siciliana ideato per sostituire i cannoli durante la stagione più calda.

LA TRADIZIONE
Fu nel corso del XVII secolo che nella Badia Grande di Sciacca, in provincia di Agrigento, nacque un dolce tipico particolare e delizioso che veniva servito in estate in sostituzione dei tradizionali cannoli. Si tratta dell'Ova Murina una deliziosa frittatina farcita con una crema a base di latte. Anticamente, infatti, durante la stagione estiva non veniva preparata la ricotta e per questo le monche della Badia Grande idearono un espediente per servire un dessert saporito in attesa che riprendesse la produzione dei cannoli. Un'idea originale sopravvissuta al trascorrere del tempo che è diventata uno dei dolci più particolari della tradizione di Sciacca.

LA DENOMINAZIONE
L'Ova Murina, chiamata anche L'ova rà Bata Ranni (della Badìa Grande), lega profondamente la sua origine e la sua storia al comune di Sciacca, proprio per questo la sua ricetta ha meritato l'attribuzione della Denominazione Comunale d'Origine (De.C.O.) o Denominazione Comunale (De.Co.).

LE CARATTERISTICHE
Questo dolce tradizionale della cittadina di Sciacca si presenta come una crepe di colore scuro a causa della presenza nell'impasto di ingredienti come il cacao, le mandorle e la cannella. Le frittatine vengono farcite con una soffice crema a base di latte e zuccata candita ed arrotolate su sé stesse come un cannolo.
LA PRODUZIONE
Non sono molte le pasticcerie che oggi si dedicano alla produzione dell'Ova Murina ma a Sciacca è ancora possibile trovare chi mantiene viva la tradizione della loro preparazione in estate e non solo.

LA CULTURA
Il nome del dolce è stato oggetto di differenti interpretazioni. La più accreditata attribuisce l'appellativo Murina alla somiglianza della superficie della frittatina con quella della pelle scura della murena che presenta macchie e striature con distribuzione irregolare come quelle conferite dal cacao e la cannella all'impasto dell'Ova Murina. Altri studiosi, invece, ritengono che l'aggettivo faccia riferimento ai Mori ai quali si deve l'introduzione in Sicilia di ingredienti come il cacao, la cannella e la vaniglia utilizzati per la preparazione del dolce.

IN CUCINA
L'Ova Murina conquista con la sua consistenza soffice ed il profumo intenso ed aromatico conferito dall'utilizzo di aromi e spezie. Possono essere preparate in casa per servire una originale alternativa alle crepes o ai cannoli.

La ricetta. Ova Murina. Ingredienti: 100gr amido mais, 1l latte, 400gr zucchero, 1 bacca di vaniglia, 400gr zuccata candita, 200gr cioccolato fondente, 10 uova, 350gr zucchero, 250gr mandorle, strutto o burro, zucchero a velo, cannella.
Fate una crema bianca stemperando 100 gr di amido di mais in un litro di latte; unite 400 gr di zucchero e i semi di una bacca di vaniglia. Mettete sul fuoco e cuocete, mescolando, sono a che si addensi; una volta freddata, aggiungetevi 400 gr di zuccata candita e 200 gr di cioccolato fondente ridotto in scaglie. Battete 10 uova con 350 gr di zucchero e poi aggiungete 250 gr di mandorle pelate, tostate e tritate molto finemente. Ungete con strutto o con burro un tegamino del diametro di 12-15 centimetri e versatevi l’impasto poco alla volta così da ottenere tante frittatine sottili che farcirete con la crema; arrotolate subito, sino a che sono calde, in modo che non si spezzino. Spolverate di zucchero a velo e cannella distribuita in modo non uniforme così da formare le tipiche chiazze presenti sul copro della murena. Una versione ancora più ricca prevede l’aggiunta di cacao o pezzetti di cioccolata e marsala all’impasto di uova, zucchero e mandorle. (taccuinistorici.it)

TUTTE LE RICETTE REGIONALI D’ITALIA

IL TERRITORIO
Adagiata lungo la famosa strada archeologica tra Selinunte ed Agrigento, Sciacca è una delle più antiche città siciliane. Rinomato centro termale sin dal VII sec a. C., oggi è famosa per il suo ricco patrimonio idrotermominerale, per le grotte naturali vaporose di San Calogero, sul monte Kronio, ma anche per le sue magnifiche spiagge, il clima benefico, i tesori architettonici e naturalistici disseminati sul territorio ed il fiorente artigianato della ceramica.

Leggi anche:
In Sicilia la pesca che si gusta anche in autunno
Il carciofo all'ombra dei millenari templi di Paestum
Sicilia, armonie di sapori nella Val di Mazara

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100