Cerca nel sito
HOME  / gusto

Sapori d'autunno: castagne in tutta Italia

Uno dei tipici frutti della stagione autunnale è protagonista di molte sagre ed eventi fino a novembre

sagre castagne
Shutterstock
Quante volte passeggiando per strada abbiamo sentito il profumo inebriante delle caldarroste e abbiamo pensato: è arrivato l'autunno! Ebbene sì quando gli alberi ingialliscono e le temperature iniziano a scendere è proprio arrivato il tempo delle castagne,  adatte ad essere preparate in infiniti modi e secondo una varietà strabiliante di ricette. Usata sin dall’antichità per combattere l’astenia, la castagna è un frutto dall’altissimo valore nutrizionale che possiede anche preziose virtù cosmetiche.

Se siete amanti di castagne, in questi giorni non mancano di certo le occasioni per poterle assaporare nelle tante feste a loro dedicate. Iniziamo dal prossimo fine settimana quando nell'incantevole borgo di Palazzuolo sul Senio, nel Mugello, si svolgerà la "Sagra del marrone e dei frutti del sottobosco". Il famoso “Marrone del Mugello” si fregia del marchio IGP e viene coltivato senza l'ausilio di fitofarmaci o concimi chimici. Durante la festa il visitatore potrà recarsi negli splendidi castagneti della zona e raccogliere personalmente i buonissimi marroni palazzuoleschi. Ma protagonisti della sagra sono anche funghi, tartufi, prodotti tipici del sottobosco, grezzi e trasformati, che saranno venduti e degustati in una variegata e profumatissima mostra-mercato allestita nel cuore del borgo medievale. Non mancheranno degustazioni a base di castagnaccio, di topini, di tortellini e di polenta, realizzata con farina di castagne. 

Se siete nel Mugello, non dimenticate di visitare anche Marradi, terra del Marron Buono e punta di diamante dell'IGP del Mugello. Qui, grazie al recupero dei castagneti secolari e alla valorizzazione della qualità dei suoi marroni, è nata la "Strada del Marrone del Mugello di Marradi", che coinvolge tutto il territorio del comune e propone al turista "un vero e proprio viaggio" attorno al castagno. Fino alla fine di ottobre a Marradi potrete partecipare alla 49esima edizione della "Sagra delle castagne", che ospita stand gastronomici con le tradizionali leccornie quali tortelli di marroni, la torta di marroni, il castagnaccio, le marmellate di marroni, i marrons glacés, i “bruciati” (caldarroste), etc. In tarda mattinata inoltre degustazione di piatti della cucina tradizionale marradese come la polenta ai funghi porcini, carni al girarrosto accompagnati da vini della regione e dolci a base di castagne, mentre il pomeriggio sarà allietato da spettacoli di musica e da attrazioni per bambini.

Scendendo più a sud, a Tramutola,  in Basilicata, il 27 e 28 ottobre si svolge tra le vie del centro storico la "III Sagra della castagna munnaredda". Qui i visitatori potranno assistere alla tradizionale infornata delle castagne (i castagn' mburnat') nei forni antichi, aperti per l'occasione, e nelle cantine, nei vicoli, nelle piazzette potranno conoscere i vari modi di preparazione della castagna: la feliciata, i pistiddi, i broule, i dolci tipici della tradizione contadina e popolare e tanto altro ancora. Le due giornate saranno all'insegna di visite nei boschi del circondario, di intrattenimenti musicali, attrazioni e giochi. Non mancheranno naturalmente degustazioni di prodotti tipici locali irrorate da buon vino lucano.

Nel piccolo paese di Paganico Sabino, in provincia di Rieti, nel magnifico paesaggio della Valle del Turano caratterizzata da folti boschi di faggi, castagni, olmi, querce, noccioli e aceri, le castagne sono protagonista il 4 novembre, quando si festeggia la "XIII edizione della Castagnata". Per l'occasione i prelibati frutti saranno offerti ai visitatori sia arrostiti sia in menù a loro dedicati, con pasta fatta in casa, salsiccia, bruschetta, vino e ciambelline da intingere nel vino. Il paese di Paganico Sabino è parte della "Strada del Tartufo e della Castagna", un affascinante itinerario che conduce in luoghi in cui antiche tradizioni agricole diventano il tema di piacevoli e brevi soggiorni nella natura, tra le tipiche architetture e la cultura della Valle del Turano. Qui troverete appezzamenti di castagneti da frutto di imponenti dimensioni e rara bellezza.

Per l'ultimo weekend di ottobre e per il primo di novembre sul Lago di Garda si festeggia il famoso marrone di San Zeno DOP. Questa tradizionale festa popolare consente al viaggiatore di visitare il Castagneto di San Zeno di Montagna e di acquistare i marroni e la birra castanea negli stand dell'Esposizione appositamente allestita. Negli stessi giorni sul Monte Amiata, e precisamete a Piancastagnaio, sarà di scena il “Crastatone”, la più antica manifestazione sulla castagna del Monte Amiata IGP. Mostre d'arte e di artigianato, ristoranti con menù a base di castagne, contrade in festa vi spettano per un evento tutto da vivere.

Leggi anche:

Da Torino a Roma: i saloni del gusto

In tour tra i sapori del Friuli

Tartufo, ma quanto mi costi!

 
Saperne di più su GUSTO
Correlati per territorio
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati