Cerca nel sito
HOME  / gusto
specialità romane roma cucina ricette itinerari gastronomici

Roma, la "capitale del gusto" in 5 itinerari golosi

5 prelibate specialità che rendono la tradizione gastronomica della Città Eterna una vera prelibatezza

Tramonto su Roma
 ©iStockphoto
Veduta panoramica di Roma al tramonto
PECORINO ROMANO DOP
Spesso consumato, nel territorio della provincia di Roma, in accompagnamento alle fave, il suo impiego principale è quello da grattugia su molti piatti della cucina dell'Italia centro-meridionale. Il tipo fresco si sposa con vini come il Velletri Rosso ed il Cesanese del Piglio, quello stagionato si abbina a vini come il Brunello di Montalcino, Carignano del Sulcis Rosso e Velletri Rosso.
 
BUCATINI ALL'AMATRICIANA
Direttamente da Amatrice, i bucatini all'Amatriciana sono stati “adottati” ormai da tempo dalla cucina romana, diventando uno dei piatti più apprezzati e richiesti nei locali di tutta la Città Eterna, tanto dai turisti, quanto dai cittadini.
 
MARITOZZI ROMANI
I Romani li considerano, solitamente, una dolcissima tappa, spesso notturna, di una divertente serata in compagnia o una gustosa merenda tutta panna e golosità. Ma i Maritozzi nella tradizione locale rappresentano molto di più. Sono, infatti, una ricetta antichissima le cui origini risalgono all'epoca romana, quando venivano preparate delle pagnotte a base di miele ed uva passa. 
 
PIZZA SBATTUTA ROMANA
Contrariamente a quanto il nome potrebbe suggerire, la Pizza Sbattuta è un buon dolce morbidissimo e simile al pan di spagna che per molte famiglie rappresenta un elemento imprescindibile della colazione pasquale tanto quanto le uova con la sorpresa. Il termine “pizza”, infatti, nella tradizione romana non indica solamente preparazioni salate ma anche gustose ricette dolci come questa che si presenta come una torta molto alta preparata senza lievito.
 
PANGIALLO ROMANO
Non sono bastati millenni di storia a far estinguere, nel Lazio e soprattutto a Roma, la tradizione del Pangiallo. Risale, infatti, all'antica Roma la ricetta originaria del dolce che oggi celebra il Natale romano. Durante l'era imperiale era usanza preparare e distribuire questi dolci dal colore doratoin occasione della festa del solstizio d'inverno come rito propiziatorio per il ritorno del sole. 
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100