Cerca nel sito
HOME  / gusto
La Ciambella degli Sposi di Rocca di Papa

Rocca di Papa: la ciambella che unisce

E' dedicato agli sposi uno dei dolci tipici della cittadina dei Castelli Romani. Per tradizione viene distribuito tra amici e parenti come una bomboniera

Castello romani, rocca di papa,panorama,lazio,<br>
Tuttocastelli.it
Panorama di Rocca di Papa
Parla di tradizione la Ciambella degli Sposi di Rocca di Papa. La graziosa località dei Castelli Romani dedica ancora oggi al matrimonio un dolce che per secoli e generazioni ha accompagnato le coppie in occasione del loro giorno più importante. Il modo migliore per scoprirla ed assaggiarla è di prendere parte alla festa popolare di recente istituzione interamente dedicata a questa romantica specialità.

LA TRADIZIONE Girando per l'Italia sono davvero moltissime e particolari le usanze legate ai matrimoni. Ma probabilmente soltanto a Rocca di Papa, graziosa località dei Castelli Romani, le nuove unioni vengono celebrate con una ciambella. Proprio così. Uno dei dolci più tradizionali del paese è, infatti, proprio la Ciambella degli Sposi che, da oltre due secoli, viene preparato in occasione dei matrimoni in segno di buon augurio. Queste ciambelle vengono, distribuite tra le persone care agli sposi, proprio come delle bomboniere ma con la differenza che il numero di dolcetti offerti varia in base al rapporto di parentela e al ruolo che il destinatario ricopre nella vita dei componenti della coppia. Assieme alle partecipazioni, dunque, parenti e conoscenti dei futuri coniugi ricevono un sacchetto contenente 6 ciambelle per chi non è stato invitato al matrimonio, 8 per tutti gli invitati ed i cugini, 12 per gli zii ed i nonni, 18 per la comare di Battesimo e 24 per la comare di Cresima. Il compito di consegnare i sacchetti spetta ad uno dei bambini della famiglia, al quale viene riconosciuta una piccola mancia, ed il numero di ciambelle si somma in caso di "doppio ruolo" del destinatario. Tramandata di generazione in generazione, la tradizione legata alla Ciambella degli Sposi è rimasta molto viva e sentita tra gli abitanti rocchigiani, tanto che da tre anni il dolce è diventato il protagonista incontrastato di una festa a lui interamente dedicata.

LA DENOMINAZIONE Dichiarata nel 2011 Prodotto Tipico della Regione Lazio, la Ciambella degli Sposi è anche inserita nell'elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali italiani (PAT) a dimostrazione del suo profondo legame con la cultura popolare della zona di origine. Oggi come un tempo, la ricetta delle ciambelle è, infatti, rimasta invariata così come l'usanza di prepararle in occasione dei matrimoni, proprio come il loro stesso nome suggerisce.

LE CARATTERISTICHE Gustose e genuine, le Ciambelle degli Sposi trovano nella semplicità del loro aspetto e delle loro caratteristiche il proprio segno distintivo. Come ogni altra ciambella, infatti, si presentano di forma tonda con il tipico foro centrale ma si possono riconoscere per l'invitante spolverata di granelli di zucchero sulla superficie. Incredibilmente friabili e croccanti, devono il loro ottimo sapore ricco e profumato ai pochi ingredienti utilizzati per la loro realizzazione: uova, zucchero, farina, olio d'oliva, liquore di anisetta e cherry, scorza di limone, bicarbonato, lievito ed un pizzico di sale, oltre, naturalmente, agli irresistibili granelli di zucchero per la guarnizione.

LA PRODUZIONE I "ciammellari" entrano "in azione" in occasione dei matrimoni e della festa popolare dedicata a questo dolce, quando i loro laboratori si riempiono del profumo e delle forme allegre delle ciambelle. Per quel che riguarda la loro preparazione vi sono credenze popolari che sostengono che la sposa non debba prendere parte alla realizzazione delle ciambelle, mentre altre raccomandano, per garantire la futura felicità dell'unione, che la sposa partecipi grattugiando la scorza del limone.

IL TERRITORIO Pittoresca e suggestiva, Rocca di Papa è un vero concentrato di storia, tanto piccolo quanto affascinante e prezioso. Nel corso del tempo, inoltre, la cittadina si è arricchita di numerose attrazioni culturali che ad oggi la rendono un vero e proprio circuito di eccellenza che merita di essere scoperto ed apprezzato. E' impossibile non rimanere incantati dal magnifico sito storico-archeologico della Via Sacra, la strada selciata che percorrevano condottieri ed imperatori per raggiungere il Tempio di Giove Laziale sulla cima del Monte Cavo. Da non perdere la Fortezza medievale degli Annibaldi, edificata nel XIII secolo, che con il passare del tempo si è rivelata un importante baluardo per il controllo della via Latina e per la difesa del feudo. Di periodi più recenti, ma altrettanto interessanti, il Museo Geofisico, importante punto di riferimento didattico per l'approfondimento dei fenomeni sismici e vulcanici nella regione, e l'Osservatorio Astronomico "Fuligni", costruito in posizione panoramica nella frazione di Vivaro, oltre al nuovo Teatro Civico con le sue numerose iniziative dedicate alla promozione della cultura e dell'arte in tutte le sue declinazioni.

LA CULTURA Divertente e singolare, la Festa della Ciambella degli Sposi nelle sue prime edizioni si è rivelata un'occasione estremamente folkloristica per celebrare e dare visibilità a questo dolce dalla tradizione così particolare. Oltre alle consuete bancarelle tipiche delle feste popolari, all'intrattenimento musicale e, naturalmente ad una valanga di ciambelle, l'evento si rivelato una vera e propria celebrazione dell'amore, riservando molto spazio agli sposi. La città, infatti, è stata adornata con le fotografie delle coppie, mentre le belle spose, con il loro abito bianco, hanno persino sfilato per le vie a bordo di suggestive auto d'epoca.

IN CUCINA Grazie al loro sapore e alla loro consistenza le Ciambelle degli Sposi si prestano ad essere consumate in differenti momenti ed occasioni della giornata. Con un nutriente bicchiere di latte possono essere un ottimo ingrediente di una buona prima colazione, ma non sono meno gustose servite in occasione di un piacevole tè pomeridiano o, perchè no, a fine pasto, magari accompagnate da un gradevole bicchiere di vino da dessert.


Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100