Cerca nel sito
HOME  / gusto
Prodotti tipici Italia ricette con carne

Ricette di Febbraio: 5 specialità italiane a base di carne

Dalla bruschetta con lardo al ragù di cinta seguendo le ricette tipiche da Nord a Sud 

Carni cotte su tavola
iStock
Tavola con menu di carne
LARDO DEL MONTEFELTRO
Prodotto di spicco della norcineria marchigiana, il lardo del Montefeltro è ottenuto da grasso sottocutaneo dorsale di suini di oltre 2 quintali. Dopo la stagionatura viene conservato in recipienti contenenti salamoia. Si presenta in pezzi di grandezza e peso variabili, generalmente quadrati e di spessore non inferiore a 5 centimetri, di colore bianco perlaceo con rare venature rosate e con la parte esterna ricoperta di spezie. L’aroma è gradevole. Vai alla ricetta: bruschette con lardo e miele


 
SALAME COTTO VITERBESE
Nella Tuscia laziale il salame si preparava secondo un'antica ricetta che prevedeva la cottura della carne prima dell'insaccatura. Il salame cotto viterbese era un piatto destinato ai ricchi banchetti della Roma imperiale. Viene ricavato dalle rifilature grasse del costato, di spalla, coscia e pancetta del maiale. Prodotto in pezzature di circa 0,3-0,8 chilogrammi, si presenta di forma cilindrica e colore roseo. Vanta un gradevole sapore sapido. Vai alla ricetta: Salame cotto viterbese


 
AGNELLO SARDO
Garanzia di un prodotto allevato e macellato in Sardegna, l’agnello Igp è da sempre strettamente legato alla tradizione pastorale dell’isola. Non solo a Pasqua, ma anche durante il periodo natalizio, questo prodotto d’eccellenza viene consumato per la metà della sua totale produzione. Vai alla ricetta: Fregola sarda con agnello

 
LUGANEGA TRENTINA
La Luganega trentina è un insaccato a base di carne di puro suino macinata a grana media, insaporita con aglio, sale e pepe macinato e racchiusa in un budello naturale andando a formare salamini di circa 10-15 centimetri di lunghezza e 3-5 di diametro legati insieme fino a creare delle file lunghe anche 4 metri. Nella zona dell'Alto Adige è frequente imbattersi in luganeghe affumicate su braci a cui vengono aggiunte poche bacche di ginepro. Alcune varianti, inoltre, vengono realizzate con carni di suino addizionate con altri tipi di carne, da quella ovina, a quella bovina, sino a quella equina e alla selvaggina. In alcune vallate non mancano, inoltre, varianti insaporite con profumate conce arricchite, ad esempio, con chiodi di garofano e cannella. Vai alla ricetta: Tonco de pontesei

 
CINTA SENESE DOP
Carne saporita, la cinta senese è ottenuta dalla razza suina omonima dal manto scuro sul quale spicca all'altezza del torace un'unica striscia verticale bianca che li cinge completamente. I maiali di cinta hanno inoltre DNA unico, una carne più scura, un sapore più intenso dovuto proprio all’allevamento allo stato brado, e un grasso che si scioglie in cottura. Una carne di ottima qualità lavorata soprattutto per produrre salumi, porchetta, bistecche e rosticciane da cuocere alla griglia. Vai alla ricetta: Ragù di cinta senese
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100