Cerca nel sito
HOME  / gusto
Carnevale ricette dolci chiacchiere

Quante chiacchiere a Carnevale!

Non solo i dolci tipici come chiacchiere, castagnole o bombe alla crema: durante il Carnevale largo anche a prelibati primi e gustosi secondi piatti

Chiacchiere di Carnevale
©Shutterstock
Molti, e non solo i più giovani, sono in trepidante attesa per le festività di Carnevale: quest’anno il Calendario prevede il 7 febbraio giovedì grasso per concludersi con il 12, quando cade martedì grasso. Prima, durante e spesso anche dopo queste giornate allegre e giocose, ricche di colori e maschere, protagonista è anche la cucina, con le ricette tipiche di questo spensierato periodo dell’anno. Non si può non incominciare dai dolci, con frappe e castagnole che ovunque fanno da padrone.

DOLCI DI CARNEVALE: RICETTE E FOTO

Le prime sono conosciute con nomi diversi a seconda delle varie regioni d’Italia: bugie, chiacchiere, frappe, sfrappole, ma anche stracci o crostoli o cioffe. Si possono preparare sia fritte che al forno (va da se che la seconda soluzione è più salubre). Per circa 80 chiacchiere occorrono: 50 gr di burro, 500 gr di farina, 25 ml di grappa o di un altro liquore, 1 bustina di vanillina, 6 gr di lievito per dolci in polvere, 3 uova medie, 70 gr di zucchero e un pizzico di sale, oltre all’olio di semi per friggere e zucchero a velo quanto basta.

Si inizia setacciando la farina insieme al lievito, disponendoli poi nella classica forma a fontana all’interno della quale si aggiunge burro, zucchero, vanillina, uovo, mezzo bicchierino di grappa e un pizzico di sale. Dopo aver formato un impasto liscio ed elastico e avergli dato la forma di una palla si lascia riposare nella pellicola trasparente in un luogo fresco, per una mezz’ora. Quindi si stende l’impasto su un piano infarinato e si incomincia a tagliare con una rotella, anche a zig, per dargli la tipica forma stretta e lunga. Si mettono poi le chiacchiere su una teglia rivestita di carta da forno e si cuociono in forno preriscaldato a 180° per circa 10 minuti. Una volta raffreddate si possono cospargere di zucchero a velo.

Altro dolce tipico di Carnevale sono le castagnole,  dalla tipica forma tondeggiante. Sono dolcetti fritti e ripassati nello zucchero, che si possono anche farcire con crema e nutella, oppure tuffarle nel cioccolato fuso al posto dello zucchero. Bisogna prevedere 200 gr di farina, 40 gr di burro, 2 uova, 40 gr di zucchero, 8 gr di lievito per dolci, 10 ml di anice, buccia di limone, olio di semi per friggere e zucchero semolato. L’inizio della preparazione è come quella per le frappe, con tutti gli ingredienti impastati e fatti riposare per una mezz’ora in frigo. Si formano poi dei salsicciotti per tagliare dei pezzetti di impasto lavorandoli fino a formarne le pallette, che si friggono in abbondante olio caldo. Una volta asciugato l’olio in eccesso si passano nello zucchero.

DOLCI DI CARNEVALE: RICETTE E FOTO

Simili sono gli struffoli, dolcetti napoletani di Natale e Carnevale, che vengono fritti e poi ricoperti di miele e zuccherini. Sempre a Napoli si prepara anche il migliaccio, a base di semola e ricotta. Particolarmente gustose sono anche le bombe alla crema, con la variante della nutella, che vanno assaporate preferibilmente ancora calde.

Dopo l’antipasto, che può comprendere i classici panzerotti, il provolone fritto o involtini di zucchina ricotta e coriandolo, chi è alla ricerca di un’idea per un primo piatto si può sbizzarrire tra cavatelli salsiccia e broccoli, cestini di polenta con salsiccia, lasagnette allo zafferano, risotto alla salsiccia o tagliatelle Arlecchino con tanti ingredienti come prosciutto crudo a cubetti, pelati, pisellini, peperoni gialli sottolio, tartufo nero e panna. Tra i secondi solitamente ci si lascia conquistare dai piatti a base di maiale: arrosto, bocconcini di maiala in pastella, salsicce in umido, alla griglia o al cognac.

DOLCI DI CARNEVALE: RICETTE E FOTO
Saperne di più su GUSTO
Correlati per territorio
Seguici su:
Natale
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati