Cerca nel sito
HOME  / gusto
Mantova, vini e sapori

Mantova, vini e sapori

Sotto la Doc Garda Colli Mantovani rientrano tipologie di vino diverse che si possono gustare lungo l'omonima Strada dei vini e dei sapori. In alto i calici, dunque, per degustazioni di Rubino, Chiaretto, Cabernet, Chardonnay, Pinot Bianco e Sauvignon da accompagnare con i più tipici sapori.

Colli Mantovani
©Associazione Strada dei vivi e sapori mantovani
Sotto il nome di Associazione Strada dei vini e sapori mantovani si racchiude una realtà composta da 53 associati tra cantine, produttori di prodotti tipici, alberghi, ristoranti, agriturismi e enti pubblici. Tra i prodotti tipici spiccano i vini Garda Colli Mantovani Doc, che vanno degustati in abbinamento a preparazioni abbastanza strutturate, come antipasti di salumi saporiti, pastasciutte al ragù, arrosti poco conditi, carni bianche in umido, pollame cotto con intingoli.

Sotto la Doc Garda Colli Mantovani rientrano tipologie di vino diverse, per ognuna delle quali è studiato un differente processo produttivo. In linea generale, quello dei rossi prevede che le uve vengano pigiate e poi messe a fermentare e a macerare assieme alla vinaccia. Il metodo di produzione del bianco, invece, è un processo molto più delicato, dato che il vino bianco è facilmente soggetto ad alterazioni microbiche e a fermentazioni anomale.

Un viaggio tra i rossi dei Colli Mantovani non può che passare per il Rubino, a base di uve Rondinella, Merlot e Cabernet, ottimo con primi piatti tradizionali come i tortelli di zucca. Vino rosato ottenuto da uve Rondinella, Merlot, Cabernet e Sangiovese è il Chiaretto,dal profumo delicato e gradevole che si accosta perfettamente agli antipasti, ai primi piatti leggeri, e ai secondi a base di pesce di lago. Un vino da bere giovane è il Garda Collli Mantovani Doc Bianco, servito con pietanze delicate come antipasti, primi e secondi di pesce. Tradizionalmente accompagna la torta di rane.

Con i secondi di carne e i formaggi si sposa invece il Merlot, dal colore rosso rubino tendente al granato con l’invecchiamento. Con il Cabernet rosso rubino si degustano secondi di carne e piatti di selvaggina. Con i tortelli di zucca e piatti a base di pesce e verdura viene servito il Sauvignon, composto da uve Sauvignon (85%) e provenienti da altri vitigni a bacca bianca della zona, non aromatici (massimo 15%). Sempre con le specialità di pesce si sposano anche i vini Garda Doc Pinoto Bianco e Pinot Grigio.

Insieme ai vini ci si può deliziare con qualche dolce chicca della cucina mantovana la quale ha una tradizione nobile e popolare al tempo stesso: alcuni piatti popolari sono stati arricchiti e ingentiliti alla corte dei Gonzaga e, precisamente, alla mensa del Duca. Si consiglia di assaggiare la torta Sbrisolona, l’Anello di Monaco, la torta di tagliatelle, il Bussolano, la torta Mantovana, la torta Paradiso, la torta di San Biagio, la torta delle Rose, il Sugo con Crepada, Helvethia e Greca.
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100