Cerca nel sito
HOME  / gusto
liguria prodotti tipici ricette itinerari gastronomici

Liguria, profumata Epifania con gli anicini

I deliziosi biscotti liguri all'anice sono una delle ricette tipiche delle Feste liguri

anice semi
©Savany/iStock
Anice
Le Feste in Liguria sono più dolci e profumate con i deliziosi anicini, profumati biscotti tipici preparati con pochi semplici ingredienti tra cui l'anice che, oltre al nome, dona a questa specialità anche un sapore ed un aroma inconfondibili.

LA TRADIZIONE
Non è semplice collocare le origini degli anicini. La paternità dei profumati biscotti delle Feste a base di anice potrebbe essere attribuita tanto alla Liguria quanto alla Sardegna o alla pasticceria Maggiore di Refrancore, in provincia di Asti dove, in epoca ottocentesca, venne elaborata una ricetta molto simile a quella degli attuali dolcetti. A prescindere dalle sue origini, oggi questa specialità è una delle bontà tipiche della Feste liguri dove i deliziosi boscotti all'anice vengono serviti tanto a Natale, quanto all'Epifania.

LA DENOMINAZIONE
Queste profumate delizie della pasticceria ligure sono uno dei dolci tipici delle feste e sono noti, oltre che con il nome di anicini, anche come anexin o finocchini.

LE CARATTERISTICHE
Realizzati con pochi semplici ingredienti gli anecini sono un prodotto da forno a metà strada tra la focaccia ed il biscotto.Vengono realizzati con zucchero, uova e farina risultano leggeri in quanto preparati senza ingredienti grassi.

LA PRODUZIONE
Gli anicini possono, comunque, essere definiti a tutti gli effetti dei veri e propri biscotti. La loro ricetta, infatti, prevede che l'impasto venga cotto una prima volta all'interno di stampi per poi essere tagliato a fettine sottili che vengono cotte nuovamente fino alla doratura.

LA CULTURA
Proveniente dal Mediterraneo orientale, l'anice nell'antichità era particolarmente aprezzato per le sue proprietà terapeutiche. Veniva, infatti, utilizzato anche in ambito farmaeceutico come espettorante e come digestivo oltre che come rimedio contro le coliche.

Scopri paesaggi, profumi e sapori liguri con uno splendido itinerario nella Liguria di Ponente proposto da TuttiGusti alternativo ai più classici e affollati trekking sui sentieri delle Cinque Terre

IN CUCINA
La ricetta degli anicini prevede pochi semplici ingredienti ai quali viene spesso aggiunto del liquore all'anice o dell'acqua di fiori d'arancio che rendono i dolcetti ancora più freschi e profumati. Si sposano alla perfezione con un bicchierino di passito.

La ricetta: Anicini. Ingredienti: Mezzo kg di zucchero, 10 uova, 1 bicchierino d’acqua di fiori d’arancio, 1 cucchiaio scarso di frutti d’anice, 400 g di farina bianca, burro per ungere gli stampi, zucchero a velo (facoltativo).
In un’ampia ciotola lavorare con un mestolino di legno i tuorli delle uova e lo zucchero, e a parte montare il bianco a neve. Unire i tuorli, i frutti d’anice e l’acqua di fiori d’arancio, infine la farina, mescolando bene, ma adagio. Dopo qualche minuto di riposo ungere col burro tutte le superfici d’uno stampo di larghezza pari a circa 10 cm (all’uopo sono in vendita nei negozi anche speciali scatolette di carta resistente, strette e lunghe), colmarlo dell’impasto, livellare, e porre in forno caldo (150-180°) una ventina di minuti. Terminata la cottura, raffreddare, poi rimuovere il filone dallo stampo. Infine tagliare a fette (spesse circa 2 cm) e biscottare sulla placca del forno a 200° per altri venti minuti. Gli anicini si apprezzano freddi, anche spolverati di zucchero a velo, e si possono conservare per lungo tempo in scatole di latta chiuse ermeticamente. (http://liguricettario.blogspot.com)

IL TERRITORIO
Questa colorita e floreale regione dell'Italia settentrionale si affaccia a sud al mar Ligure mentre a nord un arco montuoso vede le Alpi Marittime unirsi all'Appennino, dopo la Valle d'Aosta. E' la meno vasta fra le regioni dell'Italia Settentrionale. Caratterizzata dalla presenza di meravigliosi scenari ricchi di bellezze naturali in cui il connubio tra terra e mare rende particolarmente eterogenea la varietà di ecosistemi presenti nel suo territorio, vanta distretti turistici di forte richiamo come le Cinque Terre, il Golfo dei Poeti, il Golfo del Tigullio, la Riviera dei Fiori  e la Riviera delle Palme.

DA VEDERE IN LIGURIA: VAI ALLA GUIDA

Leggi anche:
Palazzo San Giorgio, la storia di Genova tra due facciate
A Genova pesce buono, pulito e sano
Per le strade di Genova

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione Liguria
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100