Cerca nel sito
HOME  / gusto
Alta Langa in Tavola 2010: le migliori osterie

Langhe: cene tipiche nelle osterie di un tempo

Nei weekend di settembre e ottobre il territorio dell'Alta Langa piemontese diventa un laboratorio del gusto: le più caratteristiche osterie della zona offrono cene speciali a prezzo bloccato per degustare i prodotti genuini locali.

Botti di vino
Con l’estate ormai quasi del tutto alle porte, niente di meglio che “consolarsi” con i piaceri che la nuova stagione ha in serbo. Settembre e ottobre sono i mesi ideali per scoprire le prelibatezze della buona cucina, in viaggio nei territori più autentici del nostro Paese. Tra questi, le Langhe spiccano per una tradizione gastronomica molto radicata, tanto che ogni anno vengono organizzati appositamente speciali incontri che prendono per mano i turisti desiderosi di viaggiare con i gusti locali, e che si concatenano nell’evento “Alta Langa in tavola”.  L’Alta Langa è quel particolare tratto di territorio piemontese che sorge nell’estremo sud della provincia di Cuneo.

Borghi antichi delle Langhe: approfondisci

A partire dal 10 settembre, e fino al 1 ottobre, le più caratteristiche osterie della zona preparano speciali menu a tema per esaltare grandi vini e ricette pregiate. Un’occasione d’oro insomma, per i buongustai. Saranno quattro i venerdì dedicati a queste cene tematiche nelle quali vige una regola ferrea: solo due prodotti tipici a sera da rivisitare con l’estro degli chef e prezzi dai 25 ai 40 euro massimo, in base al menu.  Ogni serata prevede l’appuntamento in quattro ristoranti, in modo da permettere al maggior numero di turisti e appassionati di partecipare a un vero e proprio “evento” culinario.

 Il viaggio nei sapori di questo lembo del Piemonte inizia venerdì 10 settembre con i formaggi dell’Alta Langa e le erbe aromatiche. Per assaggiare tutte le loro varianti bisogna recarsi alla Locanda del Camino di Bossolasco, oppure da La Vecchia Torre di Camerana, Ra ca' 'd Baruc di Murazzano o all’Agriturismo La Costa di Torre Bormida. Per i carnivori può essere interessante l’appuntamento successivo (17 settembre) che prevede l’offerta creativa degli chef a base di carne bovina di razza piemontese e di patata di Mombarcaro. I ristoranti scelti per l’appuntamento sono Il Giardino delle Langhe di Murazzano, l’Antica Torre di Trezzo Tinella, la Locanda della Posta di Niella Belbo e l’Agriturismo Pianbosco di Belvedere Langhe.

L’accoppiamento nocciola “tonda e gentile” insieme ai vini bianchi del basso Piemonte è al centro dei menu proposti venerdì 24 settembre dalla Trattoria del bivio di Cerretto Langhe, da La collina degli scoiattoli di Cravanzana, dall’Osteria dal Gal Vestì di Santo Stefano Belbo e dal Ristorante Bellavista di Bossolasco. L’ultimo appuntamento (1 ottobre) prevede sapori forti quali funghi e selvaggina serviti presso l’Agriturismo Ca' d' Tistu di Niella Belbo, l’Agriturismo Davide di Somano, Il Cucat di Monesiglio e La Coccinella di Serravalle Langhe. Tutti indirizzi questi, che valgono una visita anche fuori evento e dove i sapori del territorio rimangono i protagonisti in ogni periodo dell’anno. Il calendario degli appuntamenti con le date e i ristoranti selezionati, insieme ai menu completi proposti, è disponibile sul sito internet di Turismo in Langa (www.turismoinlanga.it) e su quello della Comunità Montana Alta Langa (www.altalanga.cn.it).

Con la stagione autunnale in arrivo, inoltre, un altro prodotto principe di queste terre è pronto per finire in deliziose pietanze: il tartufo, quello Bianco d’Alba s’intende. Si svolge dal 9 ottobre al 14 novembre la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba giunta quest’anno alla 80ma edizione, occasione davvero speciale per gli intenditori o amanti del Tuber bianco più famoso di Alba. Un vero e proprio mercato mondiale del tartufo prende vita durante i giorni della fiera quando tartufai in veste di commercianti propongono ai visitatori la creme de la creme del loro prezioso tubero. Ogni sabato e domenica dal 9 ottobre fino al 14 novembre il Mercato del Tartufo Albaqualità si trasforma in una sorta di ristorante all’aperto e laboratorio del gusto dove assaggiare, tra i grandi nettari pregiati del territorio, il Barolo e il Barbaresco, il Roero e la Favorita e l’Arneis. Nomi questi, che hanno reso internazionale il territorio langarolo e roerino.

Leggi anche
Le Langhe tra cibo e cultura

Informazioni utili
Ente del Turismo
Tel. 0173.220943
incoming@turismoinlanga.it
www.turismoinlanga.it
Contattando l’Ente è possibile ricevere informazioni per un’offerta di viaggio comprensiva della partecipazione alle cene e visite nella zona dell’Alta Langa.
Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba e Mercato del Tartufo Albaqualità
www.fieradeltartufo.org


Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati