Cerca nel sito
HOME  / gusto
Sagre Italia Festa Castagne Foiana

Foiana e le castagne altoatesine

Nel paesino alle porte di Val d'Ultimo, la festa e il mercatino dedicati al frutto autunnale

castagne cotte sul fuoco
iStock
Caldarroste
L’autunno anima Foiana, un piccolo paese di circa 1.000 abitanti situato sopra Lana, all’imbocco della Val d’Ultimo. Grazie alla sua posizione privilegiata, è possibile godere di una spettacolare vista sulla Val d’Adige e il Catinaccio. Proprio in questo periodo ha luogo il “Törggelen”, tradizionale evento sudtirolese in cui, recandosi di maso in maso, si degustano castagne e vini locali.

Leggi anche: SULLE ORME DI CLEOPATRA IN ALTO ADIGE
 
La  “Keschtnfeschtl“, la Festa della castagna di Foiana (che si svolgerà nel centro del paese il 18 ottobre dalle 11.00 alle 18.00), è una particolare rassegna animata dalle varie associazioni del paese (banda musicale, Pro Loco, Vigili del Fuoco Volontari, Associazione Sportiva, Associazione Cacciatori, Compagnia degli Schützen); esse non solo offrono ai visitatori allettanti appuntamenti culinari che ruotano attorno alla castagna e alle caldarroste, ma mantengono vivo il legame con le più antiche tradizioni contadine.

Leggi anche: CASTAGNE, LE REGINE DELL'AUTUNNO (Stile.it)
 
Presso il mercatino della castagna, il “Keschtnmarkt“, non mancano leccornie a base di castagna, di miele e di altri prodotti naturali della cucina altoatesina. I visitatori avranno tuttavia anche modo di sgranare gli occhi davanti ai caratteristici oggetti dell‘antico artigianato tradizionale. Hermann Weiß mostrerà la fabbricazione del “Keschtnriggl“, il tradizionale utensile della manifattura altoatesina che ha regalato il nome all‘intera rassegna. Si tratta di un curioso cesto ovale intrecciato con legno di castagno e nocciolo, che in passato veniva utilizzato per sbucciare le caldarroste. Dopo essere state arrostite sul fuoco vivo, le castagne venivano infatti scosse al suo interno, ottenendo in questo modo che la buccia si staccasse da sola dalla polpa e cadesse attraverso le sottili fessure sul pavimento. Il Keschtnriggl tratteneva pertanto le castagne già pelate.

Leggi anche: CUNEO CELEBRA IL MARRONE
 
Il museo degli usi e costumi contadini apre anche le porte dell‘antica stube della panificazione in cui si trova il forno, che ancora oggi viene acceso per sfornare un gustoso pane di farina di castagne. Momenti di intrattenimento musicale offerti dalla banda musicale di Foiana e da altri musicisti popolari completano la cornice di questa festa d‘autunno.

Leggi anche: ALTO ADIGE, CELEBRANDO LA TRADIZIONE DEL TORGELLEN
 
Il servizio forestale organizza escursioni guidate lungo il Sentiero del castagno dell’ Alto Adige. Si tratta di un percorso didattico, articolato in diverse stazioni in parte interattive, dove il visitatore potrà apprendere ogni sorta di informazioni e curiosità sul castagno. In questi antichissimi castagneti vi capiterà forse di imbattervi in un “Saltner“, l‘antico custode dei boschi, che invita gli escursionisti a rispettare queste piante, ricordando loro che le castagne sono proprietà dei contadini. Questa manifestazione verrà pianificata, organizzata e realizzata nel rispetto dell’ambiente: riduzione della produzione di rifiuti, mobilità dolce e rispetto delle risorse.
 
keschtnriggl.it 
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione Trentino - Alto Adige
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati