Cerca nel sito
HOME  / gusto
Italia Sicilia Giarre Sagra delle Ciliegie e delle Rose

Macchia di Giarre, la Sagra delle Ciliegie e delle Rose

Dal 14 al 16 giugno ad andare in scena sarà un weekend ricco di gusto e tradizioni

Ciliegie
Courtesy of©boule13/iStock
Ciliegie
La primavera è senza ombra di dubbio la stagione giusta per fare visita a Macchia di Giarre, realtà sita provincia di Catania rinomata per le sue innumerevoli tradizioni. Oltre alla lavorazione dei pupi e ai carrettini siciliani è famosa anche per la produzione delle ciliegie, frutti protagonisti di un gustoso evento in calendario dal 14 al 16 giugno: la Sagra delle Ciliegie e delle Rose. La kermesse, giunta alla 30esima edizione, è un appuntamento tutto da vivere all’insegna dell’arte, della cultura e del folklore.
 
Stando a quanto narrato dal suo ideatore, Mariano Strano, tutto nacque nella contrada di Fondo Macchia dove, accanto a un’edicola votiva dedicata alla Madonna del Carmelo, sorgeva un rigoglioso cespuglio di rose. Proprio qui, nel mese di maggio, veniva organizzata ogni anno una festa campestre con tanto di gruppi folkloristici e degustazione di ciliegie (appena raccolte). 
 
L'evolvere di questo evento portò, a partire dal 1953, alla nascita della Sagra che conosciamo oggi. Il successo della prima edizione fu tale che gli organizzatori decisero di ripetere la festa anche negli anni a seguire apportando delle piccole variazione ovvero arricchendola di appuntamenti cari al folklore siciliano come dimostrano il “Raduno del costume del Mezzogiorno d’Italia”, la “Sfilata di carretti siciliani”, le “Mostre campionarie delle ciliege e delle rose”, gli spettacoli dell’Opera dei pupi e ancora la “Mostra dell’artigianato artistico siciliano”. 
 
Vale la pena mettere in agenda una visita da queste parti pronti a lasciarsi coinvolgere da sapori unici e speciali. Durante la manifestazione, infatti, tutti potranno sperimentare gli innumerevoli piatti che rendono protagonista questo delizioso frutto: si spazia dalle marmellate ai dolci fino ad arrivare a piatti più creativi come le fettuccine con ciliegie e peperoni, il filetto di maiale con ciliegie etc.
 
Chi volesse approfondire l'argomento e fare il pieno di tradizioni, può spingersi fino al Museo Usi e Costumi genti dell’Etna al cui interno i visitatori sono invitati a misurarsi con quella che era la vita quotidiana di una famiglia contadina del secolo scorso. O ancora, presso il Teatro-Museo dei Pupi Siciliani della nuova compagnia Zappalà, su richiesta è possibile assistere a un vero spettacolo i cui protagonisti, ovviamente, sono i pupi. Da non dimenticare che il teatro di marionette, conosciuto come Opera dei Pupi, è stato dichiarato dall’Unesco Capolavoro Del Patrimonio Orale e Immateriale dell’Umanità.
 
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100