Cerca nel sito
HOME  / gusto
Regno Unito Londra Gordon Ramsay Lucky Cat 

Lucky Cat, a Londra il nuovo locale di Gordon Ramsey

Aprirà a Mayfair un ristorante asiatico ispirato ai club della Tokyo degli anni ‘30

Gordon Ramsey
Courtesy of©instagram.com/gordongram
Gordon Ramsey
Difficile etichettare Londra, una metropoli cosmopolita in continuo divenire dove, mese dopo mese, nascono nuove tendenze e aprono nuovi negozi nonché ristoranti alla moda. Proprio così, la città è in grado di assecondare ogni esigenza e appetito: una bella novità è pronta a fare la gioia di tutti i foodies. In quel di Mayfair (Grosvenor Square) aprirà in estate il nuovo ristorante di Gordon Ramsey: il pluripremiato chef infatti, noto per aver condotto reality show culinari del calibro di Hell’s Kitchen, MasterChef, Hotel da incubo etc., è pronto a presentare al mondo intero il Lucky Cat ovvero un locale che, solo con il suo nome, suscita grande curiosità. Rimanda infatti al popolare talismano portafortuna molto diffuso in Giappone. Ebbene sì, la cucina proposta dall’Executive Chef Ben Orpwood farà la gioia di tutti gli appassionati della cultura asiatica.

 
Una volta varcato l'ingresso a colpire il pubblico sarà il suo stile, decisamente ricercato. I meriti vanno allo studio di design AfroditiKrassa che ha aiutato Gordon a definire il concept dell'allestimento che, in tutto e per tutto, rimanda al design della Tokyo degli anni ‘30 e, in particolare, ai suoi club underground molto apprezzati per quel sapiente mix di cibo, buona musica e ottimi drink. Al suo interno nulla è lasciato al caso: a dimostrarlo sono i dettagli che, tra ventagli Uchiwa, specchi antichi e insoliti complementi d’arredo (come i gatti in ceramica), catapultano in Asia.
 
Lavorando a stretto contatto con Gordon e il suo team, abbiamo curato con successo qualcosa che è rilevante ma non formale, vibrante ma non invadente e, soprattutto, permette al cibo e alle bevande di essere al centro della scena” – ha affermato Afroditi Krassa, fondatrice e direttrice creativa di AfroditiKrassa.
 
A fare la differenza, ovviamente, sarà anche il menu (decisamente creativo) che permetterà alla clientela di regalarsi un vero e proprio viaggio multisensoriale. Ogni piatto è stato progettato per essere posto al centro del tavolo e condiviso da tutti i commensali: qualche esempio? Si potrà scegliere tra le capesante con yuzu e salsa piccante di mais e foglie di wasabi e il tonno (otoro) scottato con soia, olio di wakame e cavolo nero. Nel Raw Bar, invece, tutti potranno gustare squisiti sushi e sashimi e, al tempo stesso, osservare gli chef all’opera in cucina. Interessanti anche i dolci, proposti in chiave creativa dal team di pasticceri, così come i drink.
 
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati