Cerca nel sito
HOME  / gusto
veneto prodotti tipici ricette itinerari gastronomici

Custoza veneti, dei broccoletti non si butta nulla

Questi broccoletti veneti sono talmente teneri che se ne mangia persino la costola

broccoletti di Custoza
Courtesy of ©Associazione Produttori Broccoletto di Custoza - www.broccolettodicustoza.it                                      
Broccoletti di Custoza
Terra di vino di qualità, la zona di Custoza, frazione del Comune veneto di Sommacampagna, in provincia di Verona, è anche area di produzione di un broccoletto davvero tenerissimo e particolare adatto per preparare tantissime ricette ma ottimo, anche, semplicemente bollito, proprio come suggerisce la tradizione locale.

LA TRADIZIONE
In base a diverse ricostruzioni, la coltivazione di piante della famiglia dei cavoli in Italia risale al XVII secolo. Per veder comparire il broccoletto di Custoza sulle colline veronesi occorre, però, attendere sino agli inizi del '900. Un tempo veniva considerato una coltura di recupero per sfruttare i terreni più aridi e sassosi e la sua coltivazione si rivelava, generalmente, complementare a quella della vite. Le operazioni di selezione delle sementi nel corso del primo dopoguerra e l'impegno degli agricoltori nel tramandare di generazione in generazione le tecniche di coltivazione e di scelta dei semi migliori hanno consentito la sopravvivenza fino ai giorni nostri di questo broccoletto speciale che sviluppa le sue migliori peculiarità grazie alle caratteristiche pedoclimatiche di questa zona della provincia di Verona ricca di terreni di origine morenica di natura prevalentemente calcarea, argilloso-calcarea e ghiaioso-sabbiosa e dal clima temperato tipico della riviera gardesana.

LA DENOMINAZIONE
Il broccoletto di Custoza prende il nome dalla frazione del comune di Sommacampagna (VR) in cui viene prodotto. I suoi produttori, riuniti in un'Associazione, si sono impegnati, con successo, affinchè il prodotto ottenesse l'inserimento tra i Presidi Slow Food. A riprova del suo legame con il territorio e la tradizione di questa zona del Veneto, il broccoletto di Custoza è stato anche inserito nell'elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT).

LE CARATTERISTICHE
Ciò che differenzia il broccoletto di Custoza da altre varietà è la sua particolare conformazione, frutto del suo patrimonio genetico ma anche delle caratteristiche dei terreni e delle tecniche di coltivazione. A differenza di altri broccoli, infatti, quello prodotto a Custoza si distingue per l'assenza del panetto fiorale tipico delle altre varietà e per lo sviluppo, invece, di un piccolo cuore centrale di foglie. La pianta si presenta di dimensioni medio piccole con foglie lunghe, espanse e sottili, rami laterali appena abbozzati ed una nervatura centrale non filamentosa che consente di consumare il cespo in tutte le sue parti compresa la costola. Al palato il sapore è inconfondibile, molto delicato e leggermente dolce.

LA PRODUZIONE
Le procedure di semina del broccolo locale cominciano con il mese di giugno in semenzaio. Nel mese di agosto si procede al trapianto in pieno campo, mentre per il raccolto bisogna attendere il periodo compreso tra l'inizio di dicembre e quello di febbraio. Affinchè la pianta sviluppi le sue migliori caratteristiche di dolcezza e tenerezza è necessario che affronti un periodo di freddo. Al momento del raccolto, effettuato a mano, vengono eliminate soltanto le foglie basali grossolane o lievemente danneggiate.

LA CULTURA
Tradizione locale vuole che, una volta raccolti, i cespi vengano riuniti in mazzi di cinque pronti per la commercializzazione.

IN CUCINA
Le caratteristiche del broccoletto di Custoza lo rendono particolarmente versatile ed adatto alla realizzazione di numerose ricette. Ma per gustarlo come suggerisce la tradizione locale è sufficiente sbollentarlo e servirlo con uova sode e salame.

PRODOTTI TIPICI E RICETTE DAL GUSTO ITALIANO

La ricetta. Broccoletti di Custoza con uova e salame.
Prendete un broccoletto di Custoza a persona. Cuocetelo intero in acqua bollente e salata per 20 minuti, scolatelo bene e conditelo con un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva e un pizzico di sale. L’ideale è servirlo accompagnato a uova sode e un paio di fette di salame fresco. (broccolettodicustoza.it)

IL TERRITORIO
Noto teatro di due importanti battaglie risorgimentali, Custoza è una frazione del Comune di Sommacampagna, in provincia di Verona, il cui abitato sorge sulle ultime propaggini dell'anfiteatro morenico del Garda in prossimità del fiume Tione, non lontano dalla pianura Padana e dall'asse viario della via Postumia. Ma non sono soltanto le vicende storiche a rendere famosa Custoza. Il suo nome, infatti, è lo stesso dell'ottimo vino DOC che vi si produce.

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100