Cerca nel sito
HOME  / gusto
Prodotti Igp Calabria ricetta con clementine

Clementine, piccolo agrume dolce e pieno di Calabria

Nate dall'incrocio tra arancio e mandarino, le Clementine di Calabria Igp sono caratteristiche della provincia di Cosenza dove crescono "protette" da altri agrumeti

agrume Calabria
Courtesy of@ igpclementinedicalabria.it
Clementine di Calabria Igp
La Calabria rappresenta circa un quarto della produzione nazionale di agrumi. Le Clementine di Calabria Igp vengono coltivate nella provincia di Cosenza e sono apprezzate per le caratteristiche di dolcezza e il gusto pieno e aromatico reso piacevole dall’assenza di semi all’interno della polpa.
 
LA TRADIZIONE Le Clementine, il cui nome scientifico è Citrus x Clementina, si ottengono dall’ibridazione di un mandarino avana e di un arancio amaro. Si pensa che la pianta sia nata per puro caso da un innesto fatto nel 1898 da padre Clément Rodier. Coltivate in Italia sin dagli anni ’30, hanno trovato uno dei loro habitat ideali in Calabria. Le aree di maggiore produzione sono concentrate nelle zone di pianura esistenti nella regione e sono: la Piana di Sibari e Corigliano nel cosentino, la Piana di Lamezia nel catanzarese, la Piana di Gioia Tauro-Rosarno e la Locride nel reggino. In soli 58 comuni calabresi è concentrata quasi la metà della superficie agrumetata regionale, cosi suddivisi: Provincia di Reggio Calabria 20 comuni; Provincia di Catanzaro 14 comuni; Provincia di Cosenza 16 comuni; Provincia di Vibo 5 comuni; Provincia di Crotone 3 comuni.
A partire dal 1950 la sua coltivazione si diffuse in Calabria dove trovò il suo habitat naturale: il clima mite e regolare riesce ad esaltare le caratteristiche qualitative estrinseche ed intrinseche del frutto, che solo in Calabria giunge a maturazione molto precocemente, ai primi di ottobre.
 
LA DENOMINAZIONE Il marchio “Clementine di Calabria IGP” è stato iscritto nel Registro delle IGP con Reg. 2325/97 della Commissione del 24/11/1997. Il Consorzio per la Tutela della IGP Clementine di Calabria è stato fondato con atto del 29/11/1998.
 
 
LE CARATTERISTICHE Le clementine presentano una forma sferoidale leggermente schiacciata ai poli, con dimensioni minime di 16-18 mm. La buccia, liscia e di colore arancio scuro, racchiude una polpa succosa e aromatica. Il frutto è caratterizzato da assenza di semi o da un numero esiguo di essi. Sono pressoché apirene, ovvero senza semi (o ne hanno pochi); ricche di vitamine, aromatiche e molto dolci, risultano facili da sbucciare, essendo l’epicarpo liscio e molto sottile
 
LA PRODUZIONE Raccolte da ottobre a febbraio, a seconda delle varietà (Spinoso, SRA 63, Comune, Hernandina, Fedele,  Tardivo, Hernandina, Marisol e di Nules)., la zona di produzione delle clementine di Calabria Igp cpmprende i comuni di Cassano Jonio, Castrovillari, Corigliano Calabro, Crosia, Francavilla Marittima, San Lorenzo del Vallo, Spezzano Albanese, Terranova da Sibari, Trebisacce, Vaccarizzo Albanese, Rossano, Saracena, Cariati, Calopezzati, S. Demetrio Corona, San Giorgio Albanese.
 
LA CULTURA La Piana di Gioia Tauro (RC), la fascia jonica reggina compresa tra i Comuni di Stilo e Monasterace e la Piana di Sibari (CS) sono stati i comprensori maggiormente interessati dalla diffusione del Clementine. Ma è nella vasta pianura alluvionale della Piana di Sibari, lungo la costa jonica della Calabria, che la coltura ha trovato la sua massima affermazione. Qui le condizioni bio-pedo-climatiche hanno consentito la produzione di prodotti di qualità e volano di sviluppo socio-economico per l’intero comprensorio. Dagli anni '40, le Clementine di Calabria sono presenti stabilmente sul mercato italiano e addirittura, negli ultimi decenni, sono diventati gli agrumi più venduti dopo le arance. La loro maggiore espansione si è registrata nei dieci anni intercorsi tra il 1975 e il 1985, portando un notevole arricchimento economico all'intero comprensorio. 
 
IN CUCINA Possono consumate fresche o essere trasformate in canditi, marmellata, succhi, sorbetti, dolci e liquori. Per l’elevato contenuto di vitamina C, bastano un paio di frutti al giorno per coprire il fabbisogno giornaliero di una persona adulta. Le clementine sono anche ricche di minerali tra cui il potassio, indispensabile per regolare il tenore di acqua nei tessuti assicurando così un buon funzionamento del cuore. Le Clementine di Calabria I.G.P., per la loro bontà, vengono generalmente consumate al naturale tuttavia trovano largo impiego anche nella preparazione di sciroppi o per accompagnare condimenti per piatti a base di carne o verdura. Il frutto è utilizzato anche in cosmesi nella preparazione di lozioni tonificanti e maschere per la pelle.
 
 
LA RICETTA Panna cotta alle clementine di Calabria Igp. Ingredienti per 5 porzioni: 500 ml di panna liquida; 250 g di albume (5/6 uova); 60 g di zucchero semolato; 1/5 bustina di vanillina; 4 Clementine di Calabria IGP; zucchero per il caramello. Prelevate la scorza grattugiata dalle Clementine e spremetene il succo. Unite insieme lo zucchero semolato, la scorza, la stecca di vanillina, l'albume sbattuto con la frusta in maniera energica, ma non montato e per ultimo la panna. Nel frattempo preparate lo zucchero caramellato con lo sciroppo delle clementine filtrato e preparate il fondo dello stampo. Cuocete in forno a bagnomaria a 120° C per circa 35/40 minuti.
 
Altre ricette
 
IL TERRITORIO Detta anche "città dei Bruzi", Cosenza è una delle più antiche città della regione e sorge sui sette colli nella valle del Crati. Città in cui arte e cultura affondano bene le proprie radici, è sede dell'Università della Calabria (primo ateneo calabrese per nascita, prestigio e numero di iscritti). In provincia di Cosenza, tra i monti della Sila e il Mar Ionio, si estende la piana di Sibari, una zona molto apprezzata per le sue bellezze naturali ma anche per i siti archeologici che vanno dalla cultura bizantina a quella dellaMagna Grecia. VISITA COSENZA: VAI ALLA GUIDA
 
Leggi anche
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100