Cerca nel sito
HOME  / gusto
Sagre Italia Estate di San Martino 2015 Marcianise

Campania, la più calda Estate di San Martino

Il tradizionale appuntamento dei primi di Novembre con la Festa del vino, arte e sapori nella Marcianise storica

Foglie autunnali e bottiglie di vino
iStock
Buon vino e tradizioni 
A inizi di novembre spesso accade che la temperatura si faccia più mite. Per una logica legata a ragioni meteo e per credenze popolari, il giorno di San Martino è quasi ogni anno una bella giornata di sole negli ultimi secoli.
 
Il nome "Estate di San Martino" deriva dalla "tradizione del mantello", secondo la quale Martino da Tours (poi San Martino), nel vedere un mendicante seminudo patire il freddo durante un forte rovescio, gli donò metà del suo mantello. Poco dopo, incontrato un altro mendicante, donò a quest'ultimo l'altra metà del mantello. Subito il cielo si rasserenò e la temperatura si fece più mite.

Leggi anche: A TUTTO SHOPPING NEI MIGLIORI OUTLET
 

In passato durante l'Estate di San Martino, venivano rinnovati i contratti agricoli annuali e tradizionalmente in questi giorni si aprono le botti per il primo assaggio del vino nuovo. Tale tradizione è celebrata anche in una famosissima poesia di Giosuè Carducci intitolata, appunto, "San Martino". L'Italia ne godrà almeno fino al 15 novembre e forse anche oltre. L'estate di San Martino sull'Italia si preannuncia da record, soprattutto per le temperature. Dai dati storici la media climatica del mese di novembre per il nord si aggira sui 9-12 per quanto riguarda le temperature massime, 12-19 per il centro-sud. Ebbene, queste temperature verranno di lunga superate nei prossimi giorni: con un’anomalia positiva per il nord di circa 6-7 e di circa 4-5 per il centro-sud. Con questi dati il mese di novembre 2015 si preannuncia il più caldo degli ultimi 70 anni.
 
La XIII edizione dell’Estate di San Martino è fissata per i giorni Sabato 7 e Domenica 8 Novembre dalle ore 20.30 in provincia di Caserta, nelle viscere della Marcianise storica, il quartiere delle “venelle”, i vicoli di via Santoro che ancora una volta si incendieranno di fiaccole, tammurriate, arte di strada, vapori di cucina, colori e profumi senza tempo. Un tripudio di danze e musica popolare che da sempre affascina e coinvolge chi si imbatte nel dedalo di San Martino. 

Leggi anche: TORNA L'ESTATE...DI SAN MARTINO
 

Tanto buon vino e tanto buon cibo per festeggiare cantando e danzando al tempo delle tammurriate. Da ogni angolo sbucheranno personaggi fiabeschi, con costumi ariosi, colorati, imprevedibili e improbabili; gli sputafuoco, i giocolieri, i saltimbanchi. Durante l’estate di San Martino un’atmosfera insolita trascina lo storico quartiere delle venelle in una dimensione onirica e magica.

FOTO: MAGIE CROMATICHE DEL FOLIAGE
 

Tanto spazio per i buongustai alla ricerca di sapori dimenticati: le pettole e fagioli alla maniera di Marcianise, i mazzuoccoli, l’antichissima insalata di piere e musso con le olive e i peperoni, il baccalà fritto, il caciocavallo impiccato, la brace, i contorni della tradizione. Poi per i palati più curiosi la sede di Majeutica ospiterà la degustazione di piatti gourmet e di etichette scelte, in un percorso guidato da Sommelier professionisti. Lungo il percorso ci saranno, mostre fotografiche, esperienze d’arte attiva, animazione per i più piccoli e installazioni di arte floreale. Non mancheranno pittura, arte presepiale e artigianato locale che riempiranno i vicoli di colori e sorprese. Spazio anche per varie associazioni che dimostreranno l’impegno civile di Marcianise.
 
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati