Cerca nel sito
HOME  / gusto

Bologna: dove mangiare tortellini Doc

Ecco i migliori ristoranti che preparano uno dei piatti più tipici della città, in occasione del Festival del Tortellino

Bologna: dove mangiare tortellini Doc
Shutterstock
Tortellini
Se si parla di Emilia Romagna l'immagine, e con essa il gusto, dei tortellini vien subito alla mente. Eppure per risalire alla loro genesi e quindi per stabilire la loro esatta ricetta si sono impiegati nei secoli fiumi e fiumi di inchiostro, senza mai giungere ad una conclusione certa. Se sulla regione di nascita infatti non ci sono dubbi, sulla città che li ha concepiti, Modena o Bologna, la contesa è ancora in corso.

E chissà che non sia anche per rivendicarne ancora una volta la paternità che la città di Bologna ha scelto di celebrare “sua maestà” il tortellino con una grande festa organizzata per il 4 ottobre, giorno di San Petronio.

Il "tourtlen", come lo chiamano da queste parti, verrà proposto a buongustai ed estimatori nelle diverse preparazioni, da quella più tradizionale, che contempla rigorosamente la cottura nel brodo di gallina e manzo, a quella “come lo faceva la nonna" nel brodo di fagioli. Per i più curiosi non mancheranno naturalmente anche le rivisitazioni in chiave moderna  con tortellini dalla sfoglia profumata al lambrusco o tortellini ripieni alle erbe cotti in brodo di pesce.

Per dare la loro personalissima interpretazione dell’ombelico di Venere, sono stati chiamati a raccolta una ventina di chef di alto profilo che insieme si cimenteranno ai fornelli con un unico obiettivo: accendere i riflettori nuovamente sulla città e sul suo grande patrimonio gastronomico.

L'appuntamento è  in Piazza de Mello 4, la piazza “sospesa” su via Stalingrado, dalle ore 18.00 alle ore 21.00: qui potrete fare un vero e proprio tour per assaporare le creazioni dei più prestigiosi ristoranti della città ma anche di locali fuori Bologna in cui la preparazione del tortellino riceve da sempre un'attenzione particolare.

Tra i ristoranti che partecipano all'iniziativa ci sono la Taverna del Cacciatore (Castiglione dei Pepoli), il Ristorante Al Cambio, Ristorante La Piazzetta, Scacco Matto, la Trattoria da Gianni, il Ristorante Biagi, la Bottega di Franco, il Ristorante Marconi (Sasso Marconi), il Ristorante Franco Rossi, l'Osteria La Fefa (Finale Emilia), Polpette e Crescentine, il Ristorante Monte del Re (Dozza), il Ristorante Leoni, la Locanda il Sole, La Colombina, il Pappagallo, Ristorante da Poggi (Venezia), Ristorante Ponterosso (Monteveglio) e infine il Ristorante I Carracci.

Il tour prevede l’acquisto di un coupon a 3 euro per un assaggio a scelta, a15 euro per 6 assaggi, mentre per i più golosi sarà possibile gustarne ben 15 al prezzo di 30 euro.

Quello con il tortellino è solo il primo di una serie di appuntamenti monotematici che Bologna dedicherà nei prossimi mesi alle diverse specialità culinarie locali: se vuoi essere informato non ti resta che seguire le notizie di Turismo.it.


Leggi anche:

Bologna dall’alto in basso

Cerro Maggiore sa di cioccolato

Tartufo, ma quanto mi costi!


Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati