Cerca nel sito
HOME  / gusto
calabria prodotti tipici ricette itinerari gastronomici

Annona, il lato esotico della Calabria

Nata nel Sud America, l'annona è diventata una delle tipicità della tradizione agroalimentare calabrese

annona frutta
Courtesy of ©Forest & Kim Starr/Wikimedia Commons CC BY SA 3.0
Annona
Sul magnifico lungomare di Falcomatà, spiccano le forme esotiche dell'annona, un frutto nato in terre lontane ma presente da più di duecento anni nella zona di Reggio Calabria dove ha trovato il proprio ambiente ideale diventando una vera e propria tipicità meritevole del marchio De.c.o.

LA TRADIZIONE
Originaria di Paesi del Sud America come Perù ed Ecuador, l'Annona Cherimola ha trovato nelle provincia di Reggio Calabria le condizioni ideali per per crescere e sviluppare caratteristiche di eccellenza. Furono gli Spagnoli, più di due secoli fa, ad introdurr su quei territori l'annona che può, dunque, essere considerata a tutti gli effetti una vera bontà della tradizione locale. Tanto più che dalle varietà coltivate nella zona, la Fino de Jete e la Campas, ne sono derivate alcune varianti prettamente locali il cui sviluppo è stato favorito tanto dalla selezione spontanea, quanto dall'intervento degli agricoltori.

LA DENOMINAZIONE
Può apparire insolito che un frutto esotico così particolare e così raro nel nostro Paese sia diventato persino un prodotto insignito del marchio De.c.o. (Denominazione Comunale di Origine) ma l'Annona in questa zona della Calabria è ormai presente da più di due secoli.

Leggi anche: Calabria, a Rossano secoli di liquirizia

LE CARATTERISTICHE
Le Annone della varietà spagnola si presentano di colore verde e forma conica, talvolta simile ad un cuore, con buccia sottilissima ed areole omogenee e mediamente depresse. Le varietà locali, di forma irregolare e spesso deforme, hanno una buccia più liscia di colore verde-giallo con eventuali macchie e venature marroni. Il peso medio di un frutto è di poco più di 200 grammi e racchiude una polpa morbida di colore bianco-crema, ricca di semi neri e poco succosa. E' caratterizzata da un sapore incredibilmente dolce ed aromatico che ricorda quello della banana, dell'ananas, della fragola e di altri frutti tropicali. Dal momento del raccolto non si conserva molto a lungo e risulta particolarmente gustoso quando raggiunge il giusto grado di maturazione e, talvolta, anche all'inizio della sovramaturazione.

LA PRODUZIONE
Le piante, il cui fusto supera i 2 metri di altezza, fiorisce tra il mese di maggio e quello di agosto, perdurando, talvolta sino ad ottobre. La maturazione dei frutti comincia tra agosto e settembre per terminare nel mese di dicembre. Il raccolto ha, invece, inizio dopo circa cinque-otto mesi dalla fioritura e avviene prima che il frutto raggiunga lo sviluppo completo.

LA CULTURA
Ciò che rende l'Annona particolarmente apprezzata non è soltanto il gusto molto dolce e piacevole, ma anche le notevoli proprietà nutritive della sua polpa, ricca di zuccheri, proteine, vitamina C, calcio e potassio. Sono inoltre praticamente prive di grassi e non eccessivamente caloriche. Basti pensare che 100 grammi di Annona contengono 68 Kcal, a fronte di 15,8 grammi di carboidrati, 0,2 di grassi, 2,2 di fibre e 1,8 di proteine.

IN CUCINA
L'Annona è un frutto particolarmente ricercato e versatile che risulta estremamente gradevole sia gustato al naturale, fresco, a spicchi oppure tagliato a metà e scavato con il cucchiaio, sia come ingrediente di dolci molto apprezzati nella zona di produzione che spaziano da sorbetti, gelati, marmellate sino a ricette originali come la crostata alla crema cotta e annona sciroppata o la cake all'annona. Tra le più gustose si distinguono le tortine di ricotta e annona che possono essere preparate anche in casa con facilità.

La ricetta. Tortine ricotta e annona. Montare delle uova con una quantità di zucchero pari al peso delle uova stesse con il guscio, fino a che il composto non avrà raggiunto colore chiaro e consistenza spumosa. Si dovrà quindi aggiungere la stessa quantità di ricotta e poi di farina setacciata con del lievito. A questo punto si potrà aggiungere anche la polpa dell'annona, precedentemente separata dalla buccia, ed il succo avanzato con il qualedddeeee6 si diluirà in tanto latte quanto ne basti per rendere l'impasto cremoso ma non liquido. Una volta trasferito il composto in stampini imburrati, si potrà infornare per circa 40 minuti a 150°. Prima di servirle, bisognerà far stiepidire le tortine e spolverizzarle con dello zucchero a velo.

PRODOTTI TIPICI E RICETTE DAL GUSTO ITALIANO

IL TERRITORIO
Terra di incantesimi e sortilegi, cantata da D'Annunzio e celebrata dai viaggiatori inglesi dell'Ottocento, Reggio Calabria e tutta la sua la provincia sono degne di attenzione per la varietà di opere artistiche da vedere e di itinerari da seguire. Secondo porto d'Italia per il numero di passeggeri, la città è anche sede universitaria e importante centro balneare. Reggio viene anche definita "Città della Fata Morgana" per via dell'effetto ottico che da la sensazione dell'estrema vicinanza della costa siciliana permettendo di distinguerne in modo nitido le case.

Leggi anche
Calabria, nella liquirizia l’anima Dop della costa ionica
FOTO: Il mare di ottobre, mete top
In Calabria con Kneipp
Calabria, belle spiagge e borghi antichi

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE





Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100