Cerca nel sito
HOME  / gusto
agnello pasquale di avara sicilia dolci tradizionali di pasqua

Agnello di Pasqua: in Sicilia è dolce con la pasta di mandorle

In provincia di Agrigento si festeggia la Pasqua con un dolce dalla forma emblematica

agnello pasquale pasqua dolce siclia pasta di mandorle
Courtesy of ©Gianfrankino96/Wikipedia CC BY SA 3.0
L'Agnello Pasquale di Favara
Antico e tipicamente siciliano, l'Agnello Pasquale di Favara è un deizioso dolce a base di pasta di mandorle e di pistacchi nato alle porte di Agrigento dalla caratteristica forma che ricorda quella del simbolo per eccellenza della Pasqua.

LA TRADIZIONE
E' una tradizione antica quella di Favara di preparare, in occasione della Pasqua, un dolce a base di pasta di mandorle dalla caratteristica forma di un agnello, simbolo per eccellenza della ricorrenza. Si narra che furono le suore del Collegio di Maria del quartiere "Batia" di Favara le prime a preparare questa specialità a base di pasta di mandorle e farcitura al pistacchio. La ricetta venne tramandata oralmente di generazione in generazione dalle suore più anziane a quelle più giovani fino ad entrare nelle case delle famiglie locali. Una delle ricette più antiche del dolce tradizionale di Favara risale al 1898 ed appartavena ad una delle famiglie più ricche della borghesia agraria locale. Nel corso del tempo il dolce divenne sempre più apprezzato e diffuso, tanto da aver deliziato palati illustri come quelllo di Giuseppe Roncalli, futuro papa Giovanni XXIII.

LA DENOMINAZIONE
Conosciuto anche con il nome di Pecura, l'Agnello Pasquale è diventato l'emblema della cittadina di Favara che, non a caso, è stata soprannominata "Città dell'Agnello Pasquale".

LE CARATTERISTICHE
L'Agnello Pasquale si presente come un dolce dalla forma che imita le sembrianze di un agnellino di dimension varibili. E' costituito da pasta reale farcita da una pasta di pistacchio ottenuta con la lavorazione a caldo dei pistacchi tritati con acqua e zucchero. Generalmente il dolce viene aromatizzato con vaniglia o limone e rivestito da una copertura, chiamata "velata" formata da zucchero a velo che lascia liberi soltanto la testa ed il collo.

LA PRODUZIONE
Per tecnica e preparazione l'Agnello ricorda altri tpici dolci siciliani come la frutta martorana. E' uno di quei dolci ideali per la preparazione in casa nella convivialità dell'ambiente familiare. Tuttavia, nel corso del tempo, con la diffusione del dolce si è assistito ad un notevole incremento della sua produzione, specialmente nel corso degli anni '50 dello scorso secolo. Oggi, per evitare che altre dolci siciliani più conosciuti condannino all'estinzione questa ricetta tradizionale, la Fondazione Slow Food ha scelto di promuoverla attraverso la sua Arca del Gusto.

LA CULTURA
Il radicamento nella tradizione gastronomica locale e nella cultura della popolazione di Favara, ha portato l'Agnello Pasquale a diventare il protagonista di una sagra ad esso dedicata che si svolge aogni anno nel periodo di Pasqua presso il Castello di Chiaromonte e durante la quale i turisti possono scoprire ed assaggiare il dolce preparato dalle pasticcerie locali, assistere alla sua preparazione ed apprendere le tecniche che caratterizzano le varie fasi della sua produzione dalla preparazione degli impasti, fino all'assemblaggio ed alla decorazione generalmente realizzata con campanelle, bandiera rossa e perline argentate.

IN CUCINA
Come da tradizione si può preparare l'Agnello Pasquale in casa riscoprendo l'antica tradizione di Favara. Gli ingredienti sono semplici e tutti squisitamente siciliani e daranno la sensazione di portare in casa un gustoso e profumatissimo pezzo dell'isola. I più piccoli, poi, si divertiranno a veder prendere forma l'agnello e ad aiutare nelle operazioni di decorazione che potranno essere effettuate, ad esempio, con una sac à poche piena di pasta di mandorle ammorbidita con acqua o di fondente di zucchero per realizzare la lana dell'agnellino, colorando il manto con i coloranti che si usano per la frutta martorana, spargendo perline e zuccherini qua e là e sistemando stendardi, campanelli o fiocchetti sul dorso e al collo dell'animale.

La ricetta: Agnello Pasquale di Favara. Ingredienti: 800 grammi di zucchero a velo, 250 grammi di acqua, mandorle e pistacchi (in proporzione di 50 grammi di pistacchi ogni 100 di mandorle). Sbollentate e pelate le mandorle e i pistacchi, poi tritali finemente separatamente fino ad ottenere due farine. Sciogliete lo zucchero a velo nell'acqua fino a formare uno sciroppo poi unitelo alla farina di mandorle e a quella di pistacchi fino ad ottenere due impasti compattti, lisci ed omogenei. Con una parte di quello di mandorle foderate l'impasto a forma di agnello realizzando uno strato di circa un centimetro di spessore. Riempite, quindi, la cavità che si formata con la pasta di pistacchi, poi sigillate con la pasta di mandorle rimasta. Lasciate indurire il dolce all'interno dello stampo, poi estraetelo delicatamente e servite così com'è oppure decorando a piacere.

Altre ricette:
Ragù di cinta senese
Manafregoli
Uova affogate con peperoni di Pontecorvo

IL TERRITORIO
Adagiata ai piedi di una collina alle porte di Agrigento, dalla quale dista soltanto 10 chilometri, Favara vanta una storia molto lunga che lasciato numerose testimonanze di epoche differenti. Cuore pulsante del paese è la bella Piazza Cavour dalla struttura cinquecentesca sulla quale si affacciano alcuni degli edifici più interessanti della località come l'antico Palazzo Comunale, Palazzo Mendola, Palazzo Fanara, il Palazzo di Salvatore Cafisi, quello di Giuseppe Cafisi e la Biblioteca-Museo "Antonio Mendola". Da non perdere una tappa al Castello di Chiaromonte, di origine duecentesca, ed un piacevole itinerario tra le numerose chiese del paese.

Leggi anche:
Sicilia: 5 itinerari seguendo l'arte più bella dell'isola
Weekend in Sicilia: itinerario in 5 tappe tra i sapori dell'isola

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100