Cerca nel sito
Museo della figurina Modena

Un museo di piccoli cult: le figurine

Il Museo delle Figurine di Modena è una vera 'chicca' da non perdere se si visita la città

Album
istockphotos
Figurine
Alzi la mano chi non ha vissuto almeno per un momento della sua infanzia una passione per le figurine. Le piccole figure adesive che andavano a comporre album a tema, e che si compravano in una sorta di ‘lotteria’ e che si potevano scambiare con gli amici con il mitico leit motiv ‘ce l’ho, mi manca’. Che fossero dedicate al calcio o alla Barbie, a qualche personaggio dei cartoon o agli animali, gli album di figurine hanno segnato l’infanzia di tutti fino a diventare veri oggetti cult, da collezione. Ebbene, a Modena c’è un museo dedicato ai cultori del genere, nato grazie ad un personaggio il cui nome vi suonerà familiare: Giuseppe Panini.

Sì, il fondatore della Panini, la casa editrice che sforna album di figurine per antonomasia, ha voluto esporre le centinaia di migliaia di piccole stampe raccolte sin dall’inizio della sua attività imprenditoriale. Una collezione vastissima, da cui si sviluppò il concetto del Museo della Figurina, il cui allestimento distribuisce in diverse sale migliaia di esemplari di figurine e alcune stampe antesignane. Una parte dell’esposizione è dedicata ai temi iconografici classici della figurina, e alla sua creazione, da quando è bozzetto a quando è pronta per essere incollata. Non manca un curioso excursus storico che parte dagli albori e arriva ad oggi, alla figurina moderna, in particolare dedicata al mondo dello sport. Si prosegue con la più famosa collezione di figurine al mondo, la Liebig: si tratta di una serie cult prodotta dal 1872 fino al 1975, che vanta ben 1871 serie.

L’allestimento è di per sé curioso: si tratta di sei grandi album da sfogliare, sei grandi teche, ma non mancano mostre temporanee e laboratori didattici, oltre a una biblioteca specializzata. Inoltre, all’interno del museo una sezione è dedicata ad altre piccole stampe della collezione di Giuseppe Panini, come cards, figurine delle sigarette, fascette per sigari, scatole di fiammiferi, etichette e menu vari. Al momento il Museo è chiuso per la pausa estiva, ma riaprirà a settembre.
 

Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati