Cerca nel sito
HOME  / cuore
san casciano dei bagni siena italia toscana terme itinerari romantici

Toscana: coccole "termali" a San Casciano dei Bagni

Il bellissimo borgo adagiato sulle colline senesi è un trionfo di acque benefiche e tesori storici ed artistici da scoprire passeggiando mano nella mano

san casciano die bagni siena toscana borgo colline alberi
Courtesy of ©LigaDue/Wikipedia Creative Commons CC BY SA 4.0
Una veduta di San Casciano dei Bagni
In uno dei luoghi più suggestivi della Toscana, dove le morbide colline senesi si fondono in un abbraccio con le campagne umbre e laziali, proprio lì si incastona il pittoresco borgo di San Casciano dei Bagni, antica città termale dove sgorgano, copiose, acque benefiche apprezzate sin da epoca etrusca. Là dove lunghi filari di viti si intrecciano con rigogliosi uliveti, su una collina solitaria si ergono gli antichi edifici del centro storico, cinti dalle mura e sovrastati dalla torre e dal castello dalle suggestioni medievali che di medievale, in realtà, ha soltanto l'aspetto, trattandosi di una pregevele riproduzione degli inizi del secolo scorso. La vista dal Belvedere Matteotti è davvero incantevole e già prima di varcare la Porta di Sopra, dalla quale si accede al nucleo storico del paese, si ha già l'impressione di trovarsi un luogo speciale che vissuto in coppia dona sensazioni davvero magiche, sia che si scelga di camminare tra vicoli e stradine, sia che ci si lasci avvolgere dal calore rigenerante delle acque termali.

Proprio accanto alla Porta di Sopra si ergono il Palazzo dei Lombardi e le due torri medievali a pianta pentagonale, suggestive vestigia delle antiche fortificazioni, che invitano a varcare la soglia del borgo ed abbandonarsi all'emozionante intreccio di storia, natura, suoni e profumi che emana dal centro storico. Arrampicandosi su via Cassiano si scopre immediatamente la Collegiata di San Leonardo, rimaneggiata nel corso del XVI e XVIII secolo ed adornata da un antico portale in stile gotico rinvenuto nel 1948 e ricollocato sulla facciata. Proprio accanto alla Collegiata si erge, invece, la cinquecentesca chiesa di Sant'Antonio, poi rivistata in stile barocco. La passeggiata, che segue un andamento circolare attorno alla collina, prosegue alla volta dell'antica piazza del mercato dove si possono ammirare il pozzo in travertino e il palazzo Comunale che, fino al XVIII secolo, è stato la dimora dei Podestà, molti dei quali hanno impresso i loro stemmi sulla facciata dell'edificio.

E' questo il cuore pulsante di San Casciano ed è proprio da qui che si andranno a scoprire tre delle architetture più interessanti del centro storico: Palazzo Fabrucci, antica residenza di una delle famiglie più illustri della città, Palazzo Bulgarini e l'Arcipretura, risalente al XVI secolo, che ospitò prelati provenienti da tutta Europa che giungevano nel paese per godere delle cure termali. La passeggiata prosegue in un dedalo vicoli e strette viuzze che conducono all'inespugnabile Porticciola, costruita con blocchi di travertino ed arroccata in cima ad una salita, e alla cinquecentesca chiesa della Concezione, adagiata sull'altro versante del borgo, davanti alla quale la pittoresca piazzetta del Pozzo regala uno scorcio incantevole, con l'antico pozzo in travertino a fare da protagonista.

Ma è proseguendo lungo ciò che resta della antiche mura di cinta che si scopre il vero animo di San Casciano dei Bagni. Proprio a due passi dal centro, infatti, ci si imbatte in un corroborante percorso salute con le due vasche termali liberamente accessibili del Bagno Grande e del Bagno Bossolo, nelle quali convogliano le benefiche acque solfate, calciche, fluorite, magnesiache. Per chiudere il cerchio del suggestivo itinerario alla scoperta del borgo, ci si riporta verso il centro, seguendo via Tullo Ostilio, con la caratteristica scalinata in travertino che dalla contrada Gattineto conduce nuovamente alla Porta di Sopra. E' giunto, quindi, il momento di soffermarsi a godere dei rigeneranti trattamenti del Centro Termale Fonteverde, a due passi dal centro ed adornato dal seicentesco Portico della Ficoncella, oppure di proseguire alla scoperta dei dintorni, lasciandosi incantare dalla chiesa di Santa Maria della Colonna, edificata nell'XI secolo sulle vestigia di un tempietto pagano, e monumento più antico del borgo, o dalle suggestioni delle due frazioni di Fighine, con il suo bel castello, e di Celle sul Rigo con il suo pozzo seicentesco, la torre medievale e le grotte scavate nel tufo.

Leggi anche:
Trekking in Toscana: Corri sulla Francigena
Le 5 migliori gite per vivere la Toscana in coppia

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100