Cerca nel sito
HOME  / cuore
Civita di Bagnoregio come arrivare ristoranti visita mappa 

Civita di Bagnoregio, due cuori e una città che muore

Arroccata su un colle di tufo Civita è circondata da aridi calanchi che la fanno sembrare avvolta da paesaggi lunari. E' uno dei Borghi più Belli d'Italia

Panorama della Valle dei Calanchi
© di Hans Peter Schaefer, Opera propria, CC BY-SA 3.0, Wikimedia Commons
Civita di Bagnoregio, panorama con la Valle dei Calanchi
E’ una meraviglia unica nel suo genere già come appare agli occhi del visitatore Civita di Bagnoregio, unita al mondo solo da un lungo e stretto ponte. La frazione del comune di Bagnoregio, in provincia di Viterbo, è conosciuta dai più come la Città che muore a causa dei lenti franamenti delle pareti di tufo su cui sorge, appoggiata dolcemente su una collina, quasi ad imperare sull’immensa vallata sottostante. Fa parte del circuito dei Borghi più Belli d’Italia e il suo centro storico è rimasto immutato nel tempo, come fosse un villaggio tardo medievale.

Leggi anche: SALVATE CIVITA DI BAGNOREGIO, PROSSIMO SITO UNESCO?

Vi si accede tramite la scenografica Porta Santa Maria che porta ad una prima piazzetta circondata da bei palazzi signorili e da varie casette. In Piazza San Donato spicca la mole dell’ex Duomo omonimo, che conserva un pregevole crocifisso ligneo quattrocentesco ritenuto miracoloso. Gli stretti vicoli sono caratterizzati da archetti, cortili, piccole piazze e case medievali e rinascimentali dove spesso trovano sede le botteghe artigiane. Passeggiando tra le stradine lo sguardo viene rapito qua e là dagli scorci che sbucano della Valle dei Calanchi, che al tramonto si colora di tonalità particolarmente suggestive rendendo il panorama quasi surreale. I calanchi sono delle creste d’argilla dalla forma ondulata e spesso esilissima, inasprite da ardite pareti e torrioni enormi, come il solenne e dolomitico “Montione” e quella che è conosciuta come “Cattedrale”.

Leggi anche: 5 GITE NEL LAZIO PER SCOPRIRE VITERBO E DINTORNI

Lo scenario offerto dalla Valle dei Calanchi e dall’abitato di Civita di Bagnoregio, forma uno dei paesaggi più straordinari e unici d’Italia. L’affaccio dal Belvedere della Grotta di San Bonaventura è il luogo perfetto per ammirare un paesaggio cosi meraviglioso che abbraccia il borgo rossiccio di Civita, su cui spicca lo snello campanile romanico della chiesa, che si erge come un’isoletta nella fragile immensità dei calanchi, quasi come fosse un mare increspato ma allo stesso tempo immobile oppure un panorama lunare, avvolto in un silenzio quasi mistico. Quando anche lo stomaco reclama la sua parte una sosta perfetta si può fare all’Alma Civita, ristorante che si dispone su due livelli uno dei quali completamente scavato in un suggestivo banco di tufo che offre atmosfere particolarmente romantiche. I piatti sono quelli più tipici della tradizione della Tuscia Viterbese e dell’Orvietano, seguendo con cura la stagionalità: pasta fresca e pane sono prodotti direttamente dalla cucina. 

VIDEO: I 41 LUOGHI PIU' INSOLITI E MISTERIOSI DELLA TERRA
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Monumenti nelle vicinanze
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati