Cerca nel sito
HOME  / cuore
vacanze romantiche roero piemonte vino autunno

Roero, un brindisi per due

Sogno d’autunno in provincia di Cuneo, tra suggestivi paesaggi da vivere a piedi, in mongolfiera o in vespa, pronti ad innamorarsi nei vitigni nobili del Piemonte.

Piemonte, Colline del Roero
Courtesy of©Virginia Scarsi/Wikimedia Commons
Piemonte, Colline del Roero
Oltre alle città c’è di più: un break dalla quotidianità può declinarsi in innumerevoli sfumature, soprattutto in autunno, una stagione ricca di spunti che permettono di prendere ispirazione e avventurarsi alla scoperta di territori stimolanti. Le mete dell’amore non conoscono limiti e, se la maggior parte delle coppie ripiega su Parigi, non c’è piacere più grande che mettersi al volante e, pieni di entusiasmo, concedersi un tour in zone collinari gustose come il Roero, in provincia di Cuneo. Si tratta di una realtà eno-gastronomica di grande rilievo tanto che, insieme alle Langhe e al Monferrato, è entrata a far parte dell'Unesco in quanto eccezionale testimonianza della tradizione storica della coltivazione della vite.

Questo spettacolare contesto rapisce con atmosfere senza tempo che riportano ad epoche lontane, là dove ci si lascia trasportare dalla magia e la mente viaggia e fantastica su romantiche storie d’amore tra principi e principesse che, in passato, popolavano i numerosi castelli e gli antichi borghi della zona.

Chi è alla ricerca di un momento creativo, quale migliore momento se non la notte, quando tutto si tinge di nuovo e, mossi da curiosità, ci si prepara ad emozionarsi come accadeva in tenerea età, in compagnia delle favole di Fero ed Esopo. Nessun sogno, si tratta di un’iniziativa organizzata dall’Ecomuseo delle Rocche del Roero (Piazzetta della Vecchia Segheria, 2/b, 12046, Montà Cuneo, Tel. 0173 976181, www.ecomuseodellerocche.it) che, per il terzo anno consecutivo, torna in scena coinvolgendo ben 18 Comuni sotto ad un cielo stellato quando, al chiarore di torce e lumini, ogni martedì e venerdì fino alla fine di settembre, a rompere il silenzio saranno le narrazioni di pièce teatrali messe in scena da differenti compagnie tra i boschi e la natura delle Rocche. Non è tutto, oltre a narrare storie che hanno come protagonisti volpi, lupi, pastori, pecore, corvi, lepri, ognuna con una morale, tanti gli approfondimenti botanici e faunistici tra farfalle ed erbe officinali.

Camminare sì, è un modo interessante che, fra passato e presente, apre una finestra sul territorio del Roero, un approccio stimolante che avvicina a monumenti e miti popolari: la Strada Romantica delle Langhe e del Roero è un viaggio fisico ed emozionale messo a punto al fine di valorizzarne il paesaggio in tutte le sue innumerevoli sfumature. L’avventura si suddivide in undici tappe, ciascuna delle quali legata a un particolare tema, pronta a regalare momenti magici avvicinando a situazioni che hanno del fiabesco, come l’albero parlante, un poetico momento in cui abbandonarsi al racconto del territorio attraverso brani letterari o ancora la panca romantica, una comoda seduta di coppia e realizzata in metallo per momenti di puro sentimentalismo.

Passo dopo passo, avvolti da affascinanti panorami, l’autunno si racconta accogliendo ogni coppia con un tappeto di foglie dai caldi colori, accompagnando di cantina in cantina per alzare i calici e brindare ad un sentimento nobile in compagnia di vini Doc quali il Roero, il Roero Arneis, il Langhe Favorita, il Nebbiolo d’Alba e la Barbera d’Alba. Tra le location più suggestive quella di Canale, l’Enoteca Regionale del Roero (Via Roma, 57, Canale Cuneo, Tel.0173 978228, www.enotecadelroero.it), ospitata in un palazzo dell’Ottocento, nell'ex Asilo Infantile Regina Margherita, dove si beve e ci si mette comodi nel suo ristorante, stella michelin, deliziati dalle proposte dello chef Davide Palluda che mette in tavola le specialità della cucina piemontese, piatti che propongono una grande varietà di sapori, colori e profumi.

Leggi anche LANGHE: CENE TIPICHE NELLE OSTERIE DI UN TEMPO

Una delle mete cult per chi cerca atmosfere soavi è Camerana, avvolta non solo da storia ed arte ma anche da magnifici paesaggi naturali dove, a rubare la scena, la ricca flora della Riserva naturale delle Sorgenti del Belbo, paradiso dei botanici, una perfetta cornice per dichiararsi ammirando le bellissime fioriture delle orchidee che qui contano ben 22 specie differenti. Lasciando da parte le atmosfere terrene, per sorprendere il proprio partner e sfiorare il cielo con un dito, si chiudono gli occhi e si vola, pronti a fluttuare nell’azzurro, quello del cielo di Alba: grazie alle iniziative del Ballon Team Italia si può organizzare un delizioso ed insolito viaggio sorvolando bellissimi paesaggi e viziandosi con caviale e champagne direttamente a bordo, mentre ci si gode il panorama.

Il soggiorno non può che terminare in una dimora storica, Villa La Favorita (Località Altavilla 12, Alba, Tel. 338 4715005, www.villalafavorita.it), immersa tra vigneti e frutteti nel verde di un podere di 10.000 mq dove coccolarsi con bagni nell’idromassaggio all'ozono o ancora mettersi in sella e passeggiare a cavallo circondati dal verde o, per i più pigri, a bordo di una Vespa 125.

Leggi anche TRA VIGNETI E PICCOLI BORGHI DELLE LANGHE
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100