Cerca nel sito
HOME  / cuore
Toscana Italia romantica Pienza attrazioni Vie dell'Amore

Pienza, tra le vie più romantiche d'Italia

Via del Bacio, Via dell’Amore: nella città senese gioiello del Rinascimento il dedalo infinito di vicoli che si incastrano alla perfezione invitano gli innamorati a perdersi per il centro storico

Pienza sulla Val d'Orcia<br>
© Thinkstock
Scorcio di Pienza con belvedere
Piccola, con le sue viuzze che costeggiano case e palazzi in pietra a vista, con le porte di legno, le finestre con i pittoreschi balconcini fioriti, gli scorci mozzafiato e poi loro, le Strade dell’Amore. Basta questo per farci innamorare di Pienza, rinomato borgo rinascimentale della Val d’Orcia, in Toscana, nota non soltanto per il meraviglioso centro storico, dichiarato nel 1996 patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, ma anche per le quattro romanticissime stradine che attirano da sempre tutti gli innamorati: Via del Bacio, Via dell’Amore, Via della Fortuna e Via del Buia.

Leggi anche: ERICE, IL BORGO CHE FA INNAMORARE

Si tratta di quattro minuscole traverse che collegano Via del Casello con Corso Rossellino, la strada principale di Pienza che prende il nome dall’architetto Bernardo Rossellino, a cui nel XV secolo Papa Pio II, nativo proprio del luogo, affidò il progetto di trasformare l’anonimo borgo in un’elegante residenza papale. I lavori vennero completati solo parzialmente, a causa della prematura morte del Pontefice, ma abbastanza per fare di Pienza uno dei più mirabili esempi di architettura rinascimentale italiana. Tra le quattro strade dell’amore, Via del Bacio, con il suo meraviglioso belvedere panoramico sulla Val d’Orcia, è probabilmente la più caratteristica, non a caso presa d’assalto per farsi immortalare in varie foto ricordo. Via dell’Amore, via della Fortuna e via del Buia sono più o meno simili alla prima: piccolissime e particolarmente adatte a far da sfondo agli incontri segreti delle coppie innamorate.

Leggi anche: BAITE ROMANTICHE SULLA NEVE

Il centro storico è un tuffo nel passato, che avvolge d’incanti ogni visitatore. Chi si trova all’interno del Duomo, intitolato a Santa Maria Assunta, può notare che è percorso da un faglia il cui spostamento è ben visibile nella zona dell’altare: questo perché Pienza sorge su uno sperone roccioso e il pavimento della chiesa è fortemente in pendenza, con profonde crepe che lo attraversano da parte a parte risalendo le pareti. L’interno è gotico nelle arcate e nelle volte a crociera, mentre la facciata è pienamente rinascimentale, in travertino bianco che risalta contro il cielo e lo rende uno degli esempi più significativi del Rinascimento italiano. Sul lato della piazza su cui si affaccia il Duomo c’è un pozzo, altro simbolo indiscusso per le coppie innamorate, che probabilmente lo credono un pozzo dei desideri.

Leggi anche: CUCCARI, IN CALABRIA UN BORGO DA FAVOLA

Sulla via centrale del borgo, Corso Rossellino, si affaccia la Chiesa di San Francesco, di origine duecentesca, con la tipica struttura francescana ad una navata e l’interno impreziosito da affreschi del Trecento. Il Palazzo Piccolomini è conosciuto anche come Palazzo Pontificio e si posiziona alla destra della Cattedrale: nel suo interno si trova una corte con un loggiato ed un giardino con terrazza, anch’esso ideale per ammirare il suggestivo panorama dell’intera Val d’Orcia. L’atmosfera romantica di Pienza è riuscita a sedurre anche un regista cinematografico di fama mondiale come Franco Zeffirelli, che nel 1968 vi ambientò alcune scene del suo celeberrimo Romeo e Giulietta: ovvio che la storia d’amore più famosa di ogni tempo non poteva che trovar posto nel paese caro agli innamorati.

Leggi anche: UMBRIA LA REGIONE PIU' ROMANTICA D'ITALIA

*****AVVISO AI LETTORI******  
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook 
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Toscana
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati