Cerca nel sito
HOME  / cuore
Coniolo per innamorati

Piemonte, a Coniolo "solo in caso di vero amore"

Una particolare proposta del Sindaco del borgo monferrino risponde ai più celebri lucchetti dell'amore

Mazzo di rose
©iStockphoto
Rose
I magnifici paesaggi del Monferrato sono costellati da piccole realtà una più interessante dell'altra. Una di questi è Coniolo, in provincia di Alessandria, costruito sulla costa del rilievo collinare, molto panoramico: tanto è che la collina è espressamente citata nelle riflessioni contenute ne Il mestiere di vivere di Cesare Pavese, alla data del 3 agosto 1946. Si tratta di un diario che il celebre scrittore piemontese tenne negli anni della Seconda Guerra Mondiale quando fu ospite del Collegio Convitto dei padri Somaschi a Casale Monferrato e dove, per sdebitarsi, dava ripetizioni agli allievi. Non è un caso, dunque, che per molti questo sia il belvedere più romantico che possano aspettarsi di trovare tutte le coppie di innamorati. Come non è un caso, infatti, che nel giro di pochi anni la località sia diventata un punto di riferimento per chi voglia suggellare il proprio amore con la dolce metà.

Leggi anche: Natura e degustazioni tra le vigne del Monferrato

Effettivamente la cornice circostante desta sospiri di stupore e meraviglia tanto è suggestivo il panorama. E l’idea del sindaco è stata di mettere una vetrinetta che contiene delle rose con su scritto “da aprire solo in caso di amore vero”, con la traduzione anche in inglese, proprio in cima della collina. Ecco che le coppie che hanno intenzione di giurarsi amore eterno possono farlo con rose di ogni colore e il magnifico panorama circostante e in molti lasciano anche messaggi d’amore e di ringraziamento. La vetrinetta dell’amore di Coniolo è sicuramente una più valida alternativa alla moda dei lucchetti dell’amore, soprattutto più ecologica, in quanto in molti luoghi del mondo i tanto criticati lucchetti sono stati vietati o rimossi per motivi di sicurezza.

Passeggiando mano nella mano tra le strade del paese si possono visitare la Chiesa dell’Assunta, la Patrona celebrata ogni anno il 15 agosto, un edificio ampliato nel 1910 e caratterizzato da una finta facciata e da un campanile con la cupola a bulbo. Sparsi nelle campagne del borgo si possono ammirare alcuni resti archeologici testimonianza delle antiche origini di Coniolo. Parlando di Monferrato non si può trascurare l’enogastronomia, ovviamente. Ecco allora alcuni ristoranti da prendere in considerazione come Laquolina, che si offre con la sua bella veranda con vista, piatti prelibati e l’ottima carta dei vini. Una trattoria molto accogliente dall’atmosfera piacevole è Al Km 0, dove la vista spazia sulle colline monferrine e le portate abbondanti includono anche squisiti hamburger.
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Piemonte
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati