Cerca nel sito
HOME  / cuore
valle del montone emilia romagna forlì itinerari romantici

Emilia Romagna: nella Valle del Montone come gli antichi pellegrini

Tra scenari mozzafiato la bella vallata che solca l'Appennino forlivese offre tutto ciò che serve per una fuga romantica con una persona speciale

castello castrocaro italia medioevo fortezza rocca
Courtesy of ©Claudio Caravano/Wikipedia Creative Commons CC BY SA 4.0
La Fortezza di Castrocaro
L'Italia è talmente ricca di bellezze storiche, artistiche e paesaggistiche che è impossibile non rimanerne incantati, specialmente quando le si può condividere con una persona speciale assieme alla quale lasciarsi avvolgere dal romanticismo che emana da ogni scorcio e ogni scenario. Proprio come quelli della Valle del Montone, racchiusa dagli Appennini forlivesi e solcata dal fiume da cui prende il nome, in un trionfo di panorami magnifici e borghi ricchi di storia e di testimonianze del passato. Il modo migliore per vivere questa splendida valle è quello di percorrere l'antico itinerario che si dice risalisse ad epoca romana e tramite il quale, attraverso la vallata, si raggiungeva Dicomano e la valle della Sieve per poi innestarsi nella via Cassia. Le origini romane di questo suggestivo percorso sono difficili da dimostrare. Le prime testimonianze del lungo cammino attraverso la valle del Montone risalgono, infatti, al XIV secolo, ma la sua bellezza è fuori discussione così come il fascino romantico che sprigiona ogni tappa.

Vale assolutamente la pena, dunque, seguire le orme dei pellegrini e scoprire questa splendida zona dell'Appennino Romagnolo con la dolce metà in un itinerario che fonde alla perfezione storia, natura e benessere. Ripercorrendo il cammino dei viaggiatori del Medioevo si potranno ammirare le vestigia degli antichi fortalizi che punteggiavano il territorio. Tra di essi quello storicamente più documentato è certamente Castrum Carii che oggi altro non è che la nota stazione termale di Castrocaro. Tra un rilassante trattamento e l'altro vale la pena visitare il pittoresco borgo mediavale dove si possono ammirare, al di sotto della rocca, le rovine delle altre due cinte murarie, la "Murata" con la Torre dell'Orologio e quella ai piedi del colle con il voltone dell'Orologio risalente al 1371. Il resto della località non è meno affascinante e vanta numerose testimonianze risalenti alle epoche successive alla conquista da parte di Firenze all'inizio del XV secolo.

Proseguendo lungo il cammino dei pellegrini, si raggiunge la bella Dovadola che deriva, probabilmente, il proprio nome dal latino Duo Vadora (vale a dire dai "due guadi" antichi sul corso del Montone). Conquistata da Firenze nel 1424, la cittadina era un possedimento dei Guidi dei quali, sull'altro lato della Statale, si possono ammirare le vestigia della grande rocca. Passeggiando per le vie del borgo sarà un vero piacere soffermarsi ad ammirare scorci pittoreschi ed antichi edifici come la chiesa cinquecentesca che sorge nel luogo dove un tempo si trovava un'abbazia cluniacense fondata nell'XI secolo.

Occorre percorrere circa 10 chilometri per imbattersi nelle vestigia di un altro fortalizio medievale: quello del Monastero Benedettino di San Donnino a circa 4 chilometri dall'abitato di Rocca San Casciano, documentato sin dal XIII secolo ma, probabilmente, molto più antico. L'ultimo centro abitato prima del valico è, inifne, quello di San Benedetto in Alpe che si estende ai piedi del Passo del Muraglione al confine tra Emilia Romagna e Toscana. La località prende il nome dall'Abbazia di San Benedetto, una delle più antico di tutto l'Appennino. Oggi i suggestivi locali dell'antico Molino dell'abbazia ospitano il Centro Visite del Parco delle Foreste Casentinesi. Il paese rappresenta, inoltre, il punto di partenza ideale per raggiungere uno dei più famosi siti naturalistici della zona: le cascate dell'Acquacheta di dantesa memoria, ricordate, infatti, nella Divina Commedia dal sommo poeta nel XVI canto dell'Inferno.

DA NON PERDERE NEI DINTORNI
Santuario della Madonna di San Luca


Leggi anche:
Profumi e sapori tra le colline di Faenza
In Emilia-Romagna la vacanza viaggia in treno
Emilia Romagna. Le magnifiche tre

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati