Cerca nel sito
HOME  / cuore
Egna attrazioni e ristoranti per un weekend romantico

Egna, i portici più romantici dell'Alto Adige

Il comune in provincia di Bolzano regala atmosfere particolarmente romantiche, complici anche i panorami mozzafiato che incorniciano le montagne circostanti

Scorcio di Egna
© Peer S.r.l. – Sudtirolerland.it
Egna, palazzi con portici
E’ un tipico borgo mercantile in provincia di Bolzano, di origine tardo medievale, noto per essere stata un’antica città-mercato e per essere la località principale della Bassa Atesina: Egna, composto dal paese e dalle frazioni di Laghetti, Mazzon e Villa, si adagia tra 210 e 1720 metri sul livello del mare. A rendere particolarmente pittoresco l’impianto urbanistico, oltre alle colorate facciate delle case e allo stile architettonico veneziano di alcuni edifici. sono i portici, costruiti tra il 1300 e il 1600, sotto i quali si svolgevano le attività sociali e commerciali, consuetudine che è rimasta ancora oggi. E’ quindi un susseguirsi di arcate con volte a tutto sesto e ad arco acuto che sembrano essere messe per rivelare i mutamenti architettonici che si sono succeduti nel tempo.

Leggi anche: COME IN UNA FAVOLA A PRISSIANO, IL PAESE DEI CASTELLI

L´antica strada-mercato, conosciuta sotto il nome di Portici inferiori, è caratterizzata da quelle che sono chiamate “case a sala”, la cui facciata principale è porticata e rivolta verso la strada, mentre il cortile è retrostante e con costruzioni adibite al lavoro agricolo e commerciale e ai magazzini. Sono queste le tipiche abitazioni dove si possono vedere gli Erker, una sorta di balcone chiuso che sporge dalla facciata per uno o più piani. Una passeggiata romantica può comprendere anche la visita al Museo di Cultura Popolare, nato dalle collezioni della signora Anna Grandi  Mueller, che racconta la vita di una famiglia borghese tra il 1815 e il 1950 attraverso oggetti d´uso quotidiano e la ricostruzione fedele di ambienti domestici d´epoca, e alla chiesa parrocchiale dedicata al protettore dei naviganti, San Nicolò: di origine romanica, si presenta a tre navate ed in una vi sono  affreschi dell’epoca raffiguranti i simboli dei quattro Evangelisti. Percorrendo Via Bolzano e Via Val di Fiemme si notano altri esempi di residenze e palazzi costruiti tra il XV secolo e l´inizio del XX, come l´Hotel Posta, la sede del Municipio in stile barocco, la chiesa dei Quattordici Santi Ausiliatori costruita insieme al convento tra il 1618 e il 1621.

A nord di Egna s’innalza il Colle di Castelfeder, un’area protetta con laghetti, paludi e rupi, da dove si può ammirare la rovina di un’antica rocca risalente al periodo Romano. Particolari suggestioni intrise di fascino le regalano i panorami circostanti, dove le montagne sanno offrire qualcosa di veramente straordinario. I vigneti della zona offrono la possibilità di degustare il Pinot Nero, fiore all’occhiello della produzione regionale. Per le coppie che hanno voglia di continuare a lasciarsi stuzzicare il palato vale la pena una piccola deviazione verso il vicino Cortaccia sulla Strada del Vino, dove il ristorante Schwarz Adler (Piazza Schweiggl 1; www.schwarzadler.it), la più antica locanda del paese, è una garanzia per quel che riguarda le soste gastronomiche. L’ambiente romantico, elegante e tranquillo ben si accomuna alla cucina dove ad imperare sono i piatti alla griglia, e l’ottima cantina non manca di accontentare anche i palati più esigenti. 
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Trentino - Alto Adige
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati