Cerca nel sito
HOME  / cuore
trentino alto adige castelrotto matrimonio contadino eventi inverno 2016

Romanticismo alpino a Castelrotto

Amore e tradizione: quanto basta per descrivere quella che viene definita una delle zone più belle dell'Alto Adige là dove, il 10 gennaio 2016, va in scena il tipico matrimonio contadino 

Matrimonio Contadino
Courtesy of©Alpe Di Siusi Marketing - Laurin Moser
Matrimonio Contadino
Con l’arrivo dell’autunno l’atmosfera si tinge di romanticismo: il profumo della legna si diffonde per le strade, gli spazi verdi iniziano a cambiarsi d’abito per indossare quelle calde tinte tipiche della stagione andando a ricoprire il suolo con quel morbido tappeto di foglie ora dipinte d’oro ora di rosso andando a formare quel tipico fenomeno noto come foliage. La voglia di fughe d’amore conduce in direzione di quelle dimensioni cariche di sentimentalismo: chi non ama fare le cose all’ultimo momento ma vuole avere tutto sotto controllo, può iniziare a organizzare la prossima partenza in manierta tale da non doversi misurare con spiacevoli inconvenienti: ebbene sì, iniziate a scaldare il cuore, qualcosa di magico si prospetta all’orizzonte con l’arrivo del nuovo anno.

LEGGI ANCHE GLORENZA, IL BORGO GIOIELLO DELL'ALTO ADIGE

Dopo aver trascorso il periodo natalizio in famiglia, è tempo di allontanarsi dalle ricche tavole imbandite di ogni delizia per trovare ospitalità in contesti decisamente più intimi e silenziosi: appuntamento a Castelrotto, comune della provincia autonoma di Bolzano considerato una delle zone più belle dell'Alto Adigelà dove l’inverno riserva qualcosa di più unico che raro. Tutti i cuori nobili sono invitati a prendere parte al tradizionale "matrimonio contadino" (Bauernhochzeit), un evento che riporta indietro nel tempo e permette a tutti i curiosi di conoscere e rivivere quelli che erano gli usi antichi cari ai contadini della zona in vista delle nozze che, nella maggior parte dei casi, avvenivano durante la fredda stagione, quando i contadini non erano impegnati nei loro lavori agricoli. Imperdibile dunque l’appuntamento fissato per il 10 gennaio 2016 che prenderà il via da San Valentino, pronti ad ammirare il corteo composto da storiche carrozze, donne e uomini agghindati con gli abiti tradizionali che sfilerà sullo sfondo dell’imponente Sciliar fino a raggiungere il centro del paese di Castelrotto.

LEGGI ANCHE 5 MODI DI VIVERE L'ALTO ADIGE IN COPPIA
 
Durante il corteo nunziale l’occhio non può che cadere sui costumi: lei, la sposa, indossa un vistoso cappello color verde mentre il suo lui sfoggia un garofano rosso nel taschino della giacca, entrambi si possono immortalare mentre passeggiano a bordo di slitte trainate a cavallo seguiti dagli invitati: donne anziane con i turmkappe, ovvero quei particolari cappelli a forma di cono mentre le nubili sfoggiano capelli raccolti sul capo, le fanciulle sposate invece si ammirano per quelle particolari pettinature dietro la nuca. Gli uomini invece sono soliti indossare cappelli piumati mentre le bambine, come tradizione vuole, indosseranno abiti bianchi decorati e i bimbi invece loden neri di ciniglia che spiccano sulle distese bianche di neve che illuminano il paesaggio. Dopo la sfilata nuziale, tutti i partecipanti potranno accomodarsi al tipico banchetto matrimoniale che ha luogo nei principali ristoranti pronti a deliziare i palati dei presenti con piatti tipici come canederli, minestre di gulash e krapfen, quelli stessi che, un tempo, venivano mangiati durante un matrimonio contadino, il tutto deliziato con un piacevole sottofondo di musica e danze folkloristiche. 
 
Lo spettacolo è davvero magico, vale la pena approfittare della presenza in loco per godere con tutti i sensi di quel magnifico paesaggio fatto di prati, boschi, alte cime e ampie valli per familiarizzare con la natura del mondo alpino delle Dolomiti regalandosi qualche momenti di wellness e relax tra gli spazi dell’Hotel Lamm pronti a lasciarsi emozionare dalla terrazza panoramica con vista spettacolare sull’Alto Adige per poi abbandonare i sensi nell’Acquapura SPA dove prendersi cura del corpo e della mente sfruttando i poteri benefici delle erbe di montagna.

Un nome un programma anche l’Abinea Dolomiti Romantic SPA Hotel dove il benessere di coppia è assicurato grazie alla possibilità di sperimentare un bel bagno di fieno o ancora vivere il piacere di una sauna con infuso erbe alpine e legno alpino di cirmolo o al fieno con fieno biologico dell'Alpe di Siusi e, per chi volesse continuare a vivere la magia anche uscendo da questo tempio di bellezza, l’albergo organizza romantiche gite in carrozza che conducono a tu per tu con prati e campi passando per tipici paesini romantici di montagna facendo tappa nella deliziosa chiesetta di San Valentino, un posto caro a molte coppie che, proprio qui, hanno deciso di esprimere il fatidico "sì". In alternativa, per chi ama vedere il mondo da un’altra prospettiva, è possibile vivere il brivido del volo concedendosi un`esperienza unica che permette di ammirare le Dolomiti in mongolfiera, un’ avventura affascinante da condividere con la persona amata.
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100